Quantcast

Raduno clandestino di motociclisti a Rio vivo, identificati in 20: scattano le multe

Le indagini della Polizia hanno permesso l'identificazione dei partecipanti, ritenuti responsabili di violazione del Dpcm sullo spostamento fra regioni

Si erano riuniti a Termoli per assistere a una gara motociclistica, molto probabilmente clandestina. È successo lo scorso 16 gennaio in piena emergenza covid alla periferia della città adriatica, con precisione in via Rio dell’Airone, zona di Rio vivo Marinelle.

In quell’occasione il personale della dell’ufficio anticrimine del Commissariato di Polizia di Termoli era intervenuto per identificare i partecipanti, riuscendo a individuare 20 dei partecipanti a quello che viene definito come un motoraduno, termine che in questo caso indica una sorta di riunione fra motociclisti e non un evento specifico.

Si tratta di persone provenienti in gran parte dalle regioni limitrofe, ritenute responsabili di aver violato il Dpcm del 14 gennaio corso in materia di divieto di spostamento tra le regioni.

Dopo oltre un mese di indagini 20 motociclisti presenti sono stati sanzionati con multe salate.