Ospedale da campo della Croce Rossa, pronto da mercoledì. Resta da decidere se i 24 posti saranno per malati covid foto

L'alternativa è metterci i degenti ordinari e lasciare tutto il San Timoteo per Covid. Una decisione verrà presa domani dopo un confronto fra Asrem, medici del nosocomio termolese, Protezione Civile e Croce Rossa. Intanto sono arrivati i container, sistemati nell’area del parcheggio dipendenti. La struttura ospiterà 24 degenti di sub intensiva e dovrebbe essere operativa mercoledì ma intanto l'ospedale trabocca di malati col virus

Uno ospedale da campo, una soluzione d’emergenza dopo 12 mesi di pandemia nei quali chi doveva programmare non ha saputo fare di meglio. L’incredibile diventa possibile nel pomeriggio di lunedì 22 febbraio, quando tre tir hanno varcato il parcheggio dipendenti dell’ospedale San Timoteo per poi iniziare a scaricare tre container con le tende e le apparecchiature sanitarie per realizzare una struttura che dovrebbe essere operativa da mercoledì 24 febbraio.

Croce Rossa ospedale da campo container San Timoteo

Ma non è detto che l’ospedale da campo sarà appannaggio di malati Covid. “Non è stato ancora deciso, domani sarò a Termoli e avremo un confronto per decidere” fa sapere Manuele Brasiello, responsabile della Protezione Civile del Molise.

Conferma anche il dottor Nicola Rocchia, primario del Pronto Soccorso che ogni giorno lotta contro il Covid assistendo e curando un paziente dopo l’altro. “Dobbiamo valutare bene come verrà predisposto l’ospedale e che tipo di assistenza può dare. È probabile che si decida di trasferire lì i degenti non Covid attualmente al San Timoteo così da avere più posti per i pazienti che hanno il virus all’interno del nosocomio”. Domani la decisione definitiva.

“Sarà un ospedale da campo con tre tende pneumatiche e una di servizio. Ci saranno 24 posti di degenza” le parole di Pierluigi De Ascentiis, responsabile della Protezione Civile arrivata da Avezzano con una squadra di uomini, subito impegnati nelle operazioni di scarico e sistemazione dei container.

Non c’è ancora certezza su quanto personale ci sarà, in attesa che venga definito l’accordo fra Croce Rossa, Regione Molise e Asrem. “Abbiamo richiesto alla Croce Rossa 10 medici, 12 infermieri e 5 operatori socio sanitari e la Croce Rossa li sta reperendo tramite la propria banca dati” riferisce Brasiello.

“Prepareremo il tutto, poi l’utilizzo non spetta a noi” precisa De Ascentiis. Il montaggio inizierà domattina e si prevede di concludere entro domani sera o al massimo mercoledì mattina. Bisogna fare presto perché al pomeriggio di oggi il San Timoteo contava 13 pazienti malati Covid, due dei quali da trasferire il prima possibile a causa dell’aggravamento delle condizioni di salute. Il primo trasferimento è stato disposto in tutta fretta in elicottero a Roma.