Quantcast

Maury’s punta su Campobasso e su un’utenza di 150mila persone. Pulitano: “Offriamo servizi e commercio”

Si è svolta questa mattina l'inaugurazione del nuovo punto vendita di via San Lorenzo che si estende su 2500 metri quadrati destinati alla vendita. L'imprenditore campobassano proprietario dell'immobile: "Maury's ha assunto una ventina di persone del posto ma i livelli occupazionali sono destinati a crescere. E poi, non dimentichiamo che abbiamo anche riqualificato la zona"

Maury’s , catena commerciale di negozi specializzati presente su gran parte del territorio italiano, ha aperto anche a Campobasso. Questa mattina 13 febbraio il taglio del nastro, alla presenza del proprietario dell’immobile – Marco Pulitano, insieme a sua moglie Carla Fasolino –e ai vertici dell’azienda che partendo da Campobasso puntano a raggiungere grandi obiettivi, step by step. Intanto il primo traguardo: dare lavoro.

“Finora sono stati assunti circa 20 ragazzi – ha detto Marco Pulitano – ma è chiaro che entro l’anno l’aspetto occupazionale sarà incrementato. E in un momento così difficile come quello che sta attraversando il Paese, immagino che questa sia una boccata d’ossigeno non di poco conto”.

Maury’s si estende su 2500 metri quadrati. Si tratta di una struttura, di proprietà della famiglia Pulitano, che a Campobasso era nata per essere il primo centro commerciale del centro sud. E così è stato. L’evoluzione dei tempi ha in seguito cambiato le carte in tavola ma l’imprenditore campobassano non ha mai smesso di costruire per realizzare e proporre “servizi, efficienza ed efficacia”, dice. Sono queste le sue parole d’ordine, in perfetta sintonia con i nuovi imprenditori che in Italia hanno un fatturato di circa 900 milioni di euro all’anno.

“Campobasso non poteva mancare nell’elenco delle città individuate da Maury’s e l’indagine di mercato, eseguita nei mesi scorsi, ci consente di sperare su un’utenza che farà tappa qui equivalente ad almeno 150mila persone”.

Sconcertato dalle polemiche social sull’evento che prevedeva oggi la presenza di Martufello (testimonial di Maury’s), Marco Pulitano confessa: “Mi spiace che molti ci abbiano immaginato come negligenti o irrispettosi delle regole. Conviviamo ormai con il covid e quindi con tutte le regole che questa emergenza ci ha imposto come nuovo stile di vita. Dunque, in quanto imprenditore, assieme ai miei colleghi, è chiaro che mai avrei violato una sola regola che potesse nuocere intanto agli utenti e poi, ovviamente, all’avvio di una realtà commerciale a Campobasso. Però, insomma, il cicaleccio appartiene un po’ a tutte le novità e abbiamo fatto tesoro anche delle sterili polemiche divulgate soprattutto sui social. Oggi siamo qui, Martufello non c’è, e voi stessi avete modo di notare che tutto si sta svolgendo con la massima prudenza. Non ci sono assembramenti, ognuno ha la mascherina, si misura la temperatura agli ingressi, polizia e vigili urbani controllano continuamente che tutto avvenga nel pieno rispetto della normativa, insomma… direi che si è creato un inutile spauracchio”.

Sorride Pulitano ma guarda subito avanti: pensa al futuro perché “io alla mia terra ci tengo e mi piacerebbe che fosse come altre realtà al passo con i tempi. Questa struttura in via San Lorenzo è stata riqualificata per offrire un mix di servizi e commercio. Abbiamo creduto e voluto questo progetto, e lo abbiamo voluto al centro della città, con la riqualificazione di questo immobile inevitabilmente sarà infatti riqualificata tutta l’area. E significa crescita, sviluppo, proiettarsi in avanti”.

Maury’s, dicevamo 2500 metri quadrati di vendita, per 5mila di superficie totale. Di questi, 2250 metri quadrati sono destinati alla vendita non alimentare, un brico a tutti gli effetti. Mentre 250 metri quadrati sono riservati ad alimenti inscatolati. Scelta, quest’ultima, che l’azienda di Fusano ha messo in campo in occasione del covid per offrire ai suoi consumatori anche i beni di prima necessità.