La Magnolia perde a testa alta contro la corazzata Schio: finisce 63-68 fotogallery

Le rossoblù di Sabatelli tengono testa alle più quotate avversarie: 18 punti per Wojta, 14 per Tikvic. Prosegue il percorso di crescita

Una partita gagliarda, giocata al massimo delle proprie potenzialità che però non porta punti. La Magnolia Campobasso tiene testa alla più quotata avversaria, lo Schio, che viaggia da inizio campionato nei piani altissimi della classifica. Dunque, un ko a testa alta e la consapevolezza di aver preso la strada giusta. Rossoblù in evidente crescita.

Spiccano le prestazioni di Tikvic e Wojta che chiudono rispettivamente con 14 e 18 punti realizzati. Bene anche Gorini a quota 11. Una gara che nei primi due parziali ha visto le ospiti capaci di allungare di 10 e poi di 16, mettendo di fatto una seria ipoteca sulla vittoria finale.

La reazione rossoblù negli altri due quarti, quando la voglia e la determinazione della squadra allenata da Mimmo Sabatelli hanno permesso di arrivare fino al -5: il terzo si è chiuso sul 46-51, il quarto sul 63-68.

 

IL TABELLINO

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 63
FAMILA WÜBER SCHIO 68
(18-28, 29-45; 46-51)
CAMPOBASSO: Gorini 11, Tikvić 14, Bonasia 12, Wojta 18, Bove 6; Marangoni 2, Egwoh, Quiñonez. Ne: Del Sole, Amatori, Falbo, Ostarello. All.: Sabatelli.
SCHIO: Metsdagh 7, Cinili 14, Achonwa 18, Dotto 4, Harmon 6; Keys 5, Sottana 12, De Pretto 2. Ne: Viviani e Crippa. All.: Vincent.
ARBITRI: Lanciotti (Fermo), Ferrara (Ferrara) e Di Marco (Ferrara).
NOTE: osservato un minuto di raccoglimento in memoria della madre dell’arbitro Chiara Bettini, inizialmente designata per il match e poi sostituita. Fallo antisportivo a De Pretto e Metsdagh (Schio). Progressione punteggio: 9-16 (5’), 26-31 (15’), 37-47 (25’), 55-56 (35’).

(foto servizio Giuseppe Terrigno)