La ex grillina Rosa Alba Testamento aderisce al gruppo ‘L’Alternativa c’è’

Quattro giorni dopo la sua espulsione dal Movimento 5 Stelle, per la sua contrarietà al Governo Draghi, la deputata di Isernia Rosa Alba Testamento aderisce al nuovo gruppo che si è costituito alla Camera.

“L’Alternativa c’è”: questo il nome della nuova formazione, una componente del Gruppo misto e costituita dai deputati espulsi dal Movimento 5 Stelle. Oltre alla Testamento, ne fanno parte i parlamentari Andrea Colletti (rappresentante), Andrea Vallascas, Raffaele Trano, Pino Cabras, Alvise Maniero, Arianna Spessotto, Paolo Giuliodori, Emanuela Corda, Maria Laura Paxia, Francesco Sapia e Massimo Enrico Baroni.

“La costituzione di ‘L’Alternativa c’è’ è un passo necessario – dicono i dodici deputati – Le regole del Parlamento prevedono la creazione di una componente politica, affinché la nostra compagine possa avere voce. Continueremo a lavorare con la dedizione di sempre. Ci impegneremo per dar voce alle istanze di tutti quei cittadini che non si sentono rappresentati dal Governo Draghi, ma che devono poter trovare espressione in Parlamento.

“Nessun partito potrà dirci di non affrontare questo o quel tema, solo perché, magari, è scomodo per uno dei tanti alleati di questa abnorme maggioranza. Sosterremo e promuoveremo ogni misura utile e, al contempo, contrasteremo quelle che riterremo dannose. Siamo pronti a fare un’opposizione netta che sia, al tempo stesso, costruttiva. Le nostre stelle polari – concludono i parlamentari – sono quei valori per i quali i cittadini ci hanno dato fiducia e la tutela del nostro Paese”.

Poi, in una nota stampa giunta in serata nelle redazioni giornalistiche, la Testamento ha ammesso “la tristezza nel non poter più sedere tra i banchi riservati al “mio” gruppo del MoVimento Cinque Stelle”, ma di non avere ripensamenti sul ‘no’ espresso al Governo Draghi. Dunque, “mi trovo automaticamente all’opposizione e, anche se espulsa dal gruppo M5S, sono ancora una parlamentare eletta in Molise e continuerò a farmi portavoce delle istanze dei cittadini, a lottare per mantenere alta l’attenzione del Governo sulle gravi problematiche della mia regione, sostenendo il programma del MoVimento Cinque Stelle per il quale nel 2018 sono stata eletta”.