Quantcast

Isernia: il sindaco chiude villa comunale, parchetti e campi sportivi

Con ordinanza numero 40/2021, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha disposto di sospendere le attività didattiche in presenza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, nonché del Centro Provinciale Istruzione Adulti (CPIA Isernia), degli asili nido e delle ludoteche, pubblici, parificati e paritari. La sospensione sarà valida dall’1 al 14 marzo.

D’Apollonio ha deciso anche di consentire, comunque, in presenza, le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità e le attività di laboratorio agli alunni, previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso, garantendo il collegamento on line con tutti gli alunni della classe che fruiscano della didattica a distanza.

Infine l’ordinanza dispone di chiudere la Villa comunale, il Parco della rimembranza, la Piazzetta dei Giovani Ricercatori e tutte le aree gioco, compresi i campetti e i campi da calcetto, basket e similari, presenti sull’intero territorio comunale.

Nella medesima ordinanza, il Sindaco richiama l’articolo 3 del Dpcm 14 gennaio 2021, relativo alle misure restrittive applicate nella “Zona Rossa”, e raccomanda l’osservanza di tutte le disposizioni vigenti per la prevenzione del contagio da Covid-19; in particolare l’utilizzo dei dispositivi di protezione personale (mascherine), il frequente lavaggio delle mani, il distanziamento sociale, nonché ogni altra indicazione finalizzata alla prevenzione e al contenimento del contagio.