Quantcast

In pensione il Luogotenente Neosi, per 30 anni alla guida della Stazione Carabinieri

Più informazioni su

luogotenente neosi

È un giorno importante per il Luogotenente C.S. Ermenegildo Neosi, Comandante della Stazione Carabinieri di San Giuliano del Sannio dal 1991.

Oggi, nel giorno del suo compleanno, dopo un lunghissimo e bel percorso umano oltre che professionale nell’Arma dei Carabinieri, che lo ha visto, in questi oltre 40anni di permanenza, sempre impegnato al servizio dello Stato e della comunità, lascia il servizio attivo.

Arruolato nell’ormai lontano luglio del 1981, dopo un anno da Carabiniere ausiliario in servizio alla Stazione Carabinieri di Montagano, accede alla Scuola di Velletri e successivamente a quella di Firenze, dove, nel 1984, consegue il grado di Vice Brigadiere.

Nel giugno del 1985 viene destinato al Nucleo Radiomobile della 1^ Sezione di Roma e nel luglio del 1987 alla Stazione Carabinieri di Genazzano (RM), per approdare poi nel giugno del 1991 al Nucleo Radiomobile della Compagnia di Isernia, ove rimane per un brevissimo periodo.

Figlio d’Arma e di Comandante di Stazione, il Luogotenente Neosi, dopo 30 anni si sente Sangiulianese, ricorda momenti difficili ma anche periodi di grande soddisfazione professionale e soprattutto umana per essere stato al servizio delle collettività lui affidate ed aver portato sempre una parola di conforto ai più bisognosi. “Adesso mi dedicherò alla famiglia ed alla veste di nonno a tempo pieno”.

Nella sua lunga e stimata carriera, è stato insignito di numerose onorificenze, fra tutte, la medaglia d’Oro al merito di Lungo Comando, la nomina a Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e la medaglia Mauriziana.

Diversi anche gli apprezzamenti e gli elogi ricevuti dalla scala gerarchica, per le diverse attività che lo hanno visto protagonista.

Al Luogotenente Neosi, vanno i ringraziamenti per l’impegno profuso e l’attività svolta, insieme ai migliori auguri da parte del Comandante Provinciale di Campobasso Col. Emanuele Gaeta, del Comandante della Compagnia di Bojano Cap. Edgard Pica e di tutti i Carabinieri della Compagnia, riassunti in una dedica a tergo di un piccolo ricordo “Carissimo “pensionato”, sempre consapevole nel camminare avanti e quando ti volterai indietro, ricorda i sorrisi di quei ragazzi che nel profondo del tuo cuore rimarranno sempre “ragazzi”. Goditi questa interminabile licenza.” Gli amici Carabinieri!.

“Inutile girarci intorno: ci mancherà! – dichiara il Capitano Pica – il   Comandante Neosi ha rappresentato per noi e per le comunità di San Giuliano del Sannio e Cercepiccola un punto di riferimento. Cercheremo di portare sempre con noi gli insegnamenti che da sempre ha cercato di trasmettere ai suoi colleghi, ai rappresentanti delle Istituzioni, alla cittadinanza. L’importanza della calma, mantenere il controllo è fondamentale per risolvere qualsiasi problema. Non dimenticarsi mai di essere umili, perché non serve vantarsi per fare un ottimo lavoro. Ascoltare, ascoltare, ascoltare e osservare, solo attraverso il confronto e l’ascolto, infatti, si capiscono davvero le situazioni, si creano relazioni serene e si raggiungono obiettivi alti e importanti”.

Più informazioni su