Quantcast

Immersioni subacquee per sport e divertimento: varate nuove regole

È stata emanata la nuova Ordinanza che regolamenta le immersioni subacquee a scopo sportivo e ricreativo che si svolgono nelle acquee del compartimento marittimo di Termoli.

Il Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata Amedeo Nacarlo, ha firmato il provvedimento che contiene una serie di regole rivolte sia ai subacquei che, in forma privata, effettuano immersioni a scopo sportivo e ricreativo, sia ai Centri di immersione, formazione e addestramento subacqueo.

L’ordinanza è un’importante novità che si traduce in evidenti benefici per tutti gli appassionati di immersioni subacquee e che ha come scopo quello di garantire loro un adeguato livello di sicurezza in mare consentendo al contempo all’Autorità Marittima la tempestiva acquisizione di informazioni importanti per eventuali interventi di soccorso.

Sicurezza, quindi, ma anche funzionalità e valorizzazione delle attività che si svolgono nel settore della subacquea, in continuità con il più ampio processo di crescita e regolamentazione delle attività nautiche, monitorato dalla Capitaneria di porto, e sempre nel rispetto dell’ambiente marino.

La nuova disciplina è stata condivisa e adottata dopo aver consultato esponenti delle locali associazioni che operano come centri di immersione, nonché i rappresentanti dell’Ente parco nazionale del Gargano, gestore dell’Area Marina Protetta delle Isole Tremiti e del Comune di Tremiti, nelle cui acque si immerge la maggior parte dei subacquei.

I dettagli dell’ordinanza sono consultabili sul sito internet della Capitaneria di porto di Termoli collegandosi a questo link nella sezione “Ordinanze”.