Quantcast

Il lungo inverno del Covid fa altre vittime, tre decessi in ospedale. Muore anche anziano appena trasferito in Puglia

Addio a un anziano di 89 anni di Termoli che si trovava da alcuni giorni in Malattie Infettive mentre un 72enne di Petacciato lottava in Rianimazione da quasi un mese. Stamane il decesso di un 80enne di Guglionesi che viveva a Termoli. Bilancio delle vittime a quota 323

Altre vittime del Covid-19 all’ospedale Cardarelli di Campobasso. Nella tarda serata di ieri è morto nel reparto di Terapia Intensiva un uomo di Petacciato, 72 anni, che risultava ricoverato all’ospedale Cardarelli di Campobasso da circa un mese. Deceduto anche un 89enne di Termoli che da alcuni giorni era assistito in un letto d’ospedale dei reparti di Malattie Infettive. Di questa mattina invece il decesso di un 80enne di Guglionesi residente a Termoli, morto anche lui al Cardarelli dove era stato trasferito ieri. Infine, si registra un’altra vittima, un anziano che era stato trasferito in un ospedale pugliese per mancanza di posti letto in Molise.

Petacciato piange quindi la sua settima vittima dall’inizio dell’epidemia da Covid-19. Un uomo conosciuto e benvoluto, per il quale il paese è stato in apprensione dalla notizia della sua positività al Sars-Cov-2 e in seguito del suo ricovero. Il decesso del 72enne segue a poche settimane di distanza quello di un altro settantenne, ex dirigente della Fornace Siai, altro personaggio molto noto a Petacciato, una delle tre vittime del cluster di Petacciato marina che a ridosso di Natale ha provocato decine di contagi.

Purtroppo l’inverno in corso si sta rivelando estremamente duro per il centro adriatico che conta sette vittime (tutte oltre i 70 anni) in tre mesi esatti, oltre a una persona residente nelle campagne fra Petacciato e Guglionesi e quindi nel bilancio Asrem conteggiata nel paese limitrofo.

La speranza è che quel bilancio possa finalmente trovare fine, mentre attualmente a Petacciato si contano 17 persone positive, di cui una residente ma non domiciliata in paese.

A Termoli invece il bilancio è ben più grave, con la cifra dei contagi che ha superato di molto i 200 attuali positivi mentre i decessi sono quasi all’ordine del giorno.

Mentre nelle scorse ore era deceduto un 89enne termolese, stamane si è spento un 80enne di Guglionesi residente a Termoli. Era risultato positivo da pochi giorni e si è aggravato molto in fretta fino alla morte.

Le vittime diventano così 323 dall’inizio dell’epidemia da Covid-19 in Molise.