Il covid stronca anche l’ex consigliere regionale Luigi Pardo Terzano

Questa mattina - 23 febbraio - si è spento a 68 anni l'ex assessore al Turismo che viveva a San Martino in Pensilis, uno dei paesi della zona rossa. La notizia si è diffusa rapidamente negli ambienti della politica regionale dove è stato espresso dolore e sconcerto. Un'altra vittima del virus nella nostra regione dove il totale dei decessi sale a 353.

Aveva 68 anni e questa mattina (23 febbraio) è stato stroncato dal covid. Dolore e sconcerto per la morte di Luigi Pardo Terzano, ex consigliere regionale nato a Montelongo ma residente a San Martino in Pensilis, uno dei paesi della zona rossa particolarmente colpito da questa ondata della pandemia.

Il virus aveva contagiato anche Terzano che ha perso la ‘battaglia’ oggi, in un’altra tragica giornata dal punto di vista dell’epidemia.

Professore al Ragioneria e politico di lungo corso, l’ex esponente dell’Udc e dell’Alleanza di Centro (il partito fondato dall’ex giornalista Francesco Pionati, ndr) è stato assessore al Turismo e delegato alla caccia nell’ex governo Iorio.

E’ stato coinvolto anche nell’inchiesta sulle spese pazze dei consiglieri regionali: doveva rispondere alle accuse di peculato in relazione agli anni 2009, 2010 e 2011 per una somma complessiva di 49mila euro. Ma quella battaglia Terzano l’ha vinta: è stato il primo ad essere prosciolto dalle accuse in fase di udienza preliminare nel giugno del 2017.

Spese pazze, Terzano assolto dal gup: “Il fatto non sussiste”

La notizia della sua morte si è diffusa prima in paese e poi in Consiglio regionale dove è stato espresso dolore e sgomento da tutti coloro che lo conoscevano, che con lui avevano condiviso un pezzo di storia politica regionale.

La notizia è stata annunciata alle 12.10 in Aula dove il presidente di Palazzo D’Aimmo Salvatore Micone ha espresso il cordoglio alla famiglia a nome di tutta l’assise che ha osservato un minuto di silenzio. “Eletto nella sesta, nell’ottava e nella nona legislatura – il ricordo di Micone – Terzano è stato più volte assessore e presidente di Commissione. Di carattere gioviale e piglio simpatico, ha svolto i suoi mandati ed era rispettato da amici e avversari”.

Anche il governatore Donato Toma ha voluto ricordarlo: “Con Gino, così lo chiamavamo, abbiamo insegnato insieme a scuola economia aziendale, era di una simpatia e di un acume unico”. E ancora: “La scomparsa di Luigi Pardo Terzano ci lascia attoniti e addolorati. Già consigliere regionale e assessore della Regione Molise, ha vissuto il suo impegno politico con garbo e competenza, mai distante dalla gente che ha visto in lui un sicuro e affidabile punto di riferimento. A lui mi legavano rapporti  di sincera amicizia e di comunanza professionale che il tempo non riuscirà a cancellare”.

Tra i primi a ricordarlo con un messaggio su Facebook l’assessore Vincenzo Cotugno: “Il Covid ci ha portato via Luigi Pardo Terzano, un caro amico e un uomo che ha dato tanto alla politica molisana. Consigliere e assessore regionale, mio predecessore al Turismo, lascia un vuoto nella politica regionale e in quanti lo abbiano conosciuto nei suoi lunghi anni di militanza nell’area dei moderati”.

Cordoglio è stato espresso anche dall’europarlamentare Aldo Patriciello: “Gigino Terzano non è stato solo un collega di partito e una persona con cui ho avuto l’onore di condividere tante battaglie politiche: è stato prima di tutto un grande amico, un galantuomo e un vero molisano”. E poi: “Gigino aveva la rara capacità di fermare il tempo e di farti dimenticare i problemi quotidiani: stare con lui era davvero un sollievo per il cuore e per l’anima. Oggi che questo maledetto virus ce lo ha portato via non possiamo fare altro che ricordare il suo grande sorriso e l’esempio di impegno civile e politico che Gigino ha saputo offrire nei confronti della sua amata terra nel corso di tutta la sua vita”.

Terzano è un’altra vittima del virus che nella nostra regione ha fatto registrare finora 353 decessi.