Il Comune di Petacciato inasprisce i provvedimenti anti-covid: vietato consumare cibo e alcol anche per strada

L’amministrazione comunale di Petacciato inasprisce ulteriormente le disposizioni previste dall’ordinanza regionale numero 11  del 20 febbraio scorso con la quale è stata prorogata  l’efficacia  delle precedenti ordinanze.

Il sindaco, dunque, con propria ordinanza ritenuto di  dover intervenire sul proprio territorio comunale con  ulteriori misure restrittive atte a ridurre al  minimo   la   mobilità  delle   persone   e  scoraggiare   la formazione   di  assembramenti,   a partire da domani 22 febbraio e fino al 7 marzo 2021 vieta su tutto il territorio comunale: la vendita per asporto di generi alimentari e bevande per bar, pasticcerie, ristoranti, pizzerie, trattorie, circoli, ecc… Ma “resta consentita esclusivamente la vendita dei predetti generi e bevande con consegna a domicilio del compratore. E’ altresì disposta la chiusura di tutti i distributori automatici di cibi e bevande”.

Petacciato zona rossa ordinanza

E’  consentita  la  vendita  di prodotti  agricoli,  generi alimentari e prodotti florovivaistici sulle aree pubbliche, mercatali e non mercatali, esclusivamente  agli  spuntisti e  ambulanti  residenti  nel  Comune di Petacciato.

Sono sospese di tutte le attività sportive negli impianti e parchi pubblici, inclusi quelli in concessione, e nei circoli privati. Resta consentita  l’attività  motoria  esclusivamente  nei pressi della propria abitazione.

E’ vietato consumare cibi e bevande su aree pubbliche o private ad uso pubblico, comprese piazze e ville comunali.

Per le attività di ricevitoria, lotto, superenalotto, totocalcio e similari è vietato ai clienti di permanere all’interno dei locali per aspettare il risultato delle giocate ed è vietato sostare nei pressi delle stesse attività.