Il Cln Cus Molise centra un risultato storico: è alle Final Eight di Coppa

La formazione di Marco Sanginario, dopo il recupero, tra Manfredonnia e Futsal Cobà, chiuso con la vittoria dei marchigiani, può festeggiare il secondo posto.

Circolo La Nebbia Cus Molise alle Final Eight di coppa Italia di serie A2. Arriva un primo importante storico traguardo per la formazione di Marco Sanginario che dopo il recupero di ieri tra Manfredonnia e Futsal Cobà, chiuso con la vittoria dei marchigiani, può festeggiare il secondo posto alla fine del girone di andata che dà accesso alla competizione tricolore.

Un traguardo decisamente insperato e impensabile all’inizio della stagione, reso possibile oggi grazie allo splendido cammino dei rossoblù nella prima parte di stagione. Gol, vittorie e bel gioco hanno portato i molisani tra le migliori otto d’Italia. E poco importa se nella parte finale dell’andata il gruppo ha rallentato la sua corsa dovendo così attendere il recupero di ieri per avere anche il conforto della matematica In una stagione segnata dalla pandemia, il traguardo raggiunto dalla squadra del presidente Dell’Omo assume ancora maggior valore.

E la partecipazione alla competizione tricolore deve essere un punto di partenza per Di Stefano e compagni,. Un plauso va rivolto a tutte le componenti del Circolo La Nebbia Cus Molise a partire dalla società, sempre presente e attenta al fianco della squadra con una dirigenza in grado di curare tutto nei minimi dettagli fin dall’inizio della preparazione. Applausi li merita anche lo staff tecnico con in testa Marco Sanginario, tecnico che da diversi anni ormai ha saputo farsi apprezzare in giro per la penisola. Uomo capace di preparare le gare con minuzia di particolari e di ottenere dai suoi giocatori sempre il massimo, anche e soprattutto in situazioni delicate.

Certosino al suo fianco il lavoro svolto dai preparatori Maurizio Lofano, Abdessamad Soufi e Antonello Di Lella che, ognuno per le proprie competenze, hanno saputo curare e ‘coccolare’ i calcettisti. Infine, non perché meno importanti, ci sono loro, i giocatori che scendono in campo che soffrono e gioiscono per una rete. Un gruppo unito e compatto che da agosto ad oggi, pur con qualche fisiologica flessione, ha saputo regalare gioie e soddisfazioni con prestazioni di grande sostanza e qualità al cospetto di avversarie ben più quotate. Ma se il Cln Cus Molise è tra le migliori della penisola non è assolutamente un caso. Oggi la squadra campobassana gioisce e andrà a rappresentare con grande merito la nostra regione in una competizione di valore assoluto. Con l’intenzione e la voglia di fare qualcosa di importante.