Corsa in elicottero fino a Chieti, ma l’automobilista non ce l’ha fatta

Era stato trasferito da Termoli stamane dopo aver accusato un malore sul tratto autostradale di Vasto Sud. Purtroppo l'uomo è morto poco dopo essere giunto in ospedale

Più informazioni su

È deceduto poco dopo essere arrivato all’ospedale Santissima Annunziata di Chieti l’automobilista pugliese che poco dopo le 7 e 30 di questa mattina, domenica 21 febbraio, ha avuto un malore improvviso mentre percorreva l’autostrada.

Il trasferimento in emergenza con l’elicottero da Termoli, dov’è il velivolo del 118 è atterrato e ripartito, fino alla cittadina abruzzese, non è bastato a salvargli la vita. Dissecazione dell’aorta la causa della morte secondo quanto si apprende da fonti ospedaliere. Si tratta di una delle patologie tempo dipendenti più gravi in assoluto, con probabilità altissime di morire.

Purtroppo così è andata a finire la vicenda sanitaria, che ha visto un massiccio spiegamento di soccorsi partiti con l’ambulanza del 118 di San Salvo che ha prima trasferito il paziente dall’area di servizio Vasto Sud fino a via Corsica – Termoli – dove è arrivato l‘elicottero sempre del 118 per il trasferimento aereo.

Trasferimento che si è reso necessario perché come è notorio l’ospedale San Timoteo di Termoli non può in questa fase accogliere pazienti gravi diversi dai pazienti covid, avendo dovuto riconvertire il reparto di medicina d’urgenza in un reparto dedicato al virus, alla luce della massiccia richiesta di intervento rappresentata dal numero elevatissimo di contagiati sul territorio. Già da una settimana infatti i ricoveri sono di fatto bloccati nel nosocomio adriatico.

Nel caso specifico però sarebbe servito un reparto di Cardiochirurgia (e una rianimazione no Covid) che all’ospedale di Termoli, così come a quello di Vasto, non c’è.

Più informazioni su