Quantcast

Commercio, prorogato l’esonero dal pagamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico

Con una delibera di giunta, l’Amministrazione comunale di Campobasso, ha prorogato l’esonero dal pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico dal 1° gennaio al 31 marzo 2021 per le imprese di pubblico esercizio e per i titolari di concessioni o di autorizzazioni per l’esercizio del commercio su aree pubbliche. Si tratta, come era stato del resto già preannunciato dall’assessore alle Attività Produttive, Paola Felice, di ulteriori misure connesse all’emergenza Covid-19.

“La giunta comunale – ha spiegato l’assessore Felice – ha preso atto di quanto determinato a livello nazionale con il decreto legge n. 137 del 28 ottobre 2020 poi convertito nella Legge 18 dicembre 2020 n. 176 e, al fine di promuovere la ripresa delle imprese di pubblico esercizio, i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione di suolo pubblico sono esonerati dal pagamento del canone unico dal 1° gennaio al 31 marzo 2021. Altresì, – ha aggiunto l’assessore – viene concesso l’esonero del pagamento per il medesimo periodo, dal 1° gennaio al 31 marzo 2021, del canone unico per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate, in favore dei titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche.”

 La giunta già a maggio 2015 aveva disposto, anche in quel caso con una delibera, l’esonero al pagamento della Cosap o Tosap per le attività di pubblico esercizio fino al 31/10/2020 e successivamente, con una nuova delibera datata settembre 2020, aveva esteso la proroga dell’esonero del pagamento fino al 31/12/2020. Stessa cosa era stata prevista ed attuata per i titolari di concessioni o di autorizzazioni per l’esercizio del commercio su aree pubbliche.