Quantcast

Assembramenti per gli aperitivi mentre i focolai dilagano, Roberti vieta vendita e consumo di alcolici dopo le 18

Dopo mesi di segnalazioni di persone ammassate nelle piazze e nelle strade del centro e nessun provvedimento restrittivo, ora il sindaco dice stop agli alcolici sulle aree pubbliche dopo le 18. Ma intanto la situazione epidemiologica si è aggravata

Stop alla vendita e al consumo all’aperto di bevande alcoliche su tutto il territorio di Termoli per i prossimi 15 giorni dopo le ore 18. I troppi assembramenti e il rischio di diffusione del Sars-Cov-2 hanno fatto cambiare idea al sindaco di Termoli Francesco Roberti, che dopo mesi di segnalazioni, iniziate ben prima di Natale, ha firmato un’ordinanza che avrà effetto da domani 8 febbraio.

Troppa gente davanti ai locali, troppi giovani riuniti a chiacchierare e sorseggiare aperitivi e quindi necessariamente senza mascherina. Eppure da ben prima delle festività natalizie, sia su Primonumero.it che sui social c’erano state segnalazioni di quanti rischi si potessero correre. Era successo a novembre, ancora ai primi di dicembre e a ridosso di Natale. In molti casi i locali sono rimasti affollati di gente ben oltre l’orario di chiusura delle 18. Di recente il Pd aveva chiesto maggiori controlli.

Focolai e San Timoteo allo sbando, Pd contro Roberti: “Solo ora ha aperto gli occhi”

Adesso che i focolai sono dilaganti in città, si corre ai ripari. “Il sindaco di Termoli Francesco Roberti ha firmato questa mattina una ordinanza, che entrerà in vigore a partire da lunedì mattina e per la durata di quindici giorni, che prevede il divieto sull’intero territorio comunale di vendita e consumo, dalle ore 18 alle ore 6 del giorno successivo, di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su aree pubbliche o private ad uso pubblico, compreso le piazze e le ville comunali” si legge in una nota del Comune. Il provvedimento ricalca quanto deciso qualche giorno fa a San Martino in Pensilis.

“L’Amministrazione comunale di Termoli in stretta collaborazione con l’Asrem continua il monitoraggio di ciò che sta avvenendo in città con la diffusione del virus. Non si esclude che possano essere adottati nuovi provvedimenti se la situazione non dovesse migliorare” conclude il Comune.

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.