Quantcast

Angela, operaia Fiat che si è scoperta romanziera: “Scrivo per le donne, mai arrendersi”

Angela Casalanguida racconta com'è nato il suo libro 'Piccole coincidenze di Angela C.' e rivela di aver pronto il suo secondo lavoro editoriale. "La mia vita non è cambiata molto ma sono più soddisfatta di prima"

Scoprire il desiderio di scrivere, capire di aver voglia di mettersi in discussione, pubblicando un libro. E poi ripetere la stessa esperienza, fra i timori dei giudizi e l’entusiasmo per il risultato raggiunto.

Angela Casalanguida è nata e vive a Petacciato. Sposata, ha due figli maschi, entrambi universitari “e un gatto” aggiunge lei, già pronta al suo secondo lavoro editoriale.

Nella vita è dipendente Fca, “ma ho sempre avuto la passione per la lettura. Da quando ero ragazza ho sempre avuto il desiderio di scrivere, ma la vita ti porta altrove, poi la famiglia e gli impegni e non si ha mai tempo per se stessi. Ora ho pensato che era giusto realizzare un mio sogno. Ho pubblicato su Amazon in self il mio primo romanzo rosa. Piccole coincidenze di Angela C. Ho accorciato il mio cognome perché molti lo trovano difficile sia ricordarlo che pronunciarlo”.

Angela non ha timore di fornire qualche anticipazione sul suo libro. “Il mio romanzo ha come protagonista una ragazza 27enne che nel bel mezzo della sua pianificata vita, proprio quando decide di annunciare il suo matrimonio alla famiglia dopo tre anni di convivenza, scopre il tradimento da parte del suo fidanzato Fabio. Siamo sotto il periodo natalizio e Laura (questo il nome della protagonista) decide di lasciare tutto e andare in vacanza da sola su una baita a Montecampione. Arriverà nella nota località sciistica il 19 dicembre.

Nel pomeriggio ci sarà una bufera di neve. Proprio quando Laura si accinge a valutare la sua vita, a riflettere su come procedere qualcuno bussa alla porta della baita. Uno sconosciuto si è perso e purtroppo Laura è costretta a dargli ospitalità. La neve cadrà ininterrottamente per tre giorni, solo il quarto giorno il suo sgradito ospite potrà scendere al villaggio turistico dove era diretto e ricongiungersi con gli amici e la sua fidanzata. Il romanzo prosegue con i resoconti delle vacanze e colpi di scena. Niente è scontato”.

angela casalanguida libro

Ma come nasce ‘Piccole coincidenze di Angela C’? “Questo libro mi è servito per essere valutata, per conoscere la reazione del pubblico, devo dire con franchezza che si ha più paura nel pubblicarlo che nello scrivere. Si ha paura del giudizio della gente, di non piacere, delle critiche. Ci vuole un po’ per riuscire a digerire tutto questo. Però è stata una bella sfida, il romanzo piace e questo mi ha dato la giusta spinta per provare a far valutare un altro manoscritto da case editrici. Devo dire che con mia grande sorpresa ho ricevuto esiti positivi. Infatti nella prima metà di quest’anno uscirà tramite una casa editrice il prossimo romanzo. Sarà curato da un’agenzia editoriale la Brassotti Agenzy. Un mondo nuovo che sto scoprendo e a piccoli passi iniziando a fare parte”.

L’autrice descrive così il suo lavoro. “Il mio primo romanzo è un messaggio chiaro alle donne di non arrendersi, di vivere la loro vita senza mai trovare compromessi. Ogni donna nasconde una grande dose di coraggio e deve credere sempre in se stessa. Il secondo cambia scena, cambia il messaggio. Le donne che caratterizzano i miei romanzi saranno sempre donne determinate, donne che sfidano la vita. Ma qui il messaggio è più dolce, nel sottofondo di una storia d’amore ci sarà un legame più grande che ogni donna divide con un figlio. Non anticipo altro”.

angela casalanguida libro

Impossibile non domandarsi come questa passione sia stata accolta da familiari e amici. “La mia famiglia ha trovato tutto questo molto normale. Perché io ho sempre spinto i miei figli a inseguire i loro sogni, a non rinunciare mai. Io per prima ho dato l’esempio. La mia vita non è cambiata più di tanto. Vado sempre a lavorare, sono sempre la stessa, con un pizzico di soddisfazione in più”.

Di recente Angela è stata intervistata via YouTube nell’ambito della rubrica “I libri parlano” di Andrea Tasinato, che va in onda ogni domenica. “Ho ricevuto la proposta dell’intervista dello scrittore Andrea Tasinato prima di Natale con mia grande meraviglia. Lui mi ha chiesto se accettavo di essere intervistata io ho chiesto come mi ha trovato? Forse questa è la cosa di cui ancora non mi rendo conto. Il mio messaggio è di credere sempre in se stessi, se non ci credi prima tu, gli altri non potranno mai farlo. Spero che questo anno, nonostante non prometta nulla di buono, possa per me essere positivo. Ci sono altri progetti, ma aspetto per rivelarli”.