Quantcast

25 febbraio – Riesplodono i contagi e si allarga cluster Agnone. 6 ricoveri, 3 trasferimenti e 3 decessi

134 contagi, pari al 13.1% dei tamponi fatti. Numeri molto alti (+29) nel centro dell'Alto Molise. Oggi sono calati, rispetto ai giorni scorsi, i ricoveri. Sono 6 tra San Timoteo, Cardarelli, Gemelli e Neuromed, dove c'è stato il primo trasferimento in Terapia Intensiva. 3 le vittime delle ultime 24 ore

Contagi (134 su 1023 tamponi) relativamente alti e in diversi centri. 3 le vittime, in ospedale, delle ultime 24 ore (anche ieri erano state 3). Calano i ricoveri (oggi 6, ieri 18) ma è sempre molto alta la pressione sugli ospedali. Da oggi anche il Neuromed ha iniziato ad accogliere pazienti molisani col Covid: un degente è stato trasferito dalla Terapia Intensiva del Cardarelli a quella del centro di Pozzilli.

ANCORA 3 VITTIME, DUE AL CARDARELLI E UNA AL GEMELLI

Anche oggi purtroppo bisogna aggiornare il bilancio dei decessi dovuti all’epidemia da covid 19 in Molise. Tre le vittime nelle ultime 24 ore certificate dall’azienda sanitaria regionale del Molise. Due di queste sono avvenute all’interno del reparto di malattie infettive dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. Si tratta di un uomo di 72 anni di Casacalenda e di una donna di 93 anni di Campobasso. L’altro decesso è avvenuto al Gemelli Molise e riguarda una 86enne di Isernia. Il bilancio recita quindi adesso 362 vittime dall’inizio dell’epidemia nella nostra regione.

6 RICOVERI E 2 TRASFERIMENTI FUORI REGIONE PER PAZIENTI INTUBATI

Sono in numero inferiore, rispetto ai giorni precedenti, i ricoveri ospedalieri. 6 in tutto. 3 (2 pazienti di Termoli e 1 di San Martino in P.) sono stati portati al San Timoteo, nella cosiddetta Area Grigia; una persona di Rotello è stata ricoverata al Cardarelli, nel reparto di Malattie Infettive. Ancora, una persona di Montemitro è stata ricoverata al Gemelli di Campobasso. E infine un malato Covid di Guglionesi è stato intubato nella Terapia Intensiva del Neuromed di Pozzilli, che da oggi ha messo a disposizione 12 posti di cui 7 in sub-intensiva e 5 in intensiva. Ci sono state solo 2 dimissioni, entrambe dal policlinico Gemelli che ha messo a disposizione oltre 20 posti per i pazienti Covid. Si tratta di una persona di Termoli e di una di San Martino in Pensilis.

Ci sono stati anche 3 trasferimenti, di cui 2 fuori regione. Un paziente è passato dalla Terapia Intensiva del Cardarelli (dove i posti occupati sono 14) a quella dell’Istituto di cura di Pozzilli. Altri due degenti invece sono stati trasferiti fuori regione: uno a Roma e uno a Caserta.

Viavai di elicotteri per trasferire i pazienti della Rianimazione, nel pomeriggio il dodicesimo fuori regione

RIESPLODE IL CONTAGIO, OGGI +134. AD AGNONE 29 CASI

Si amplia il cluster nel centro altomolisano della provincia di Isernia che nelle ultime 24 ore ha fatto registrare 29 nuovi casi positivi. Tant’è che si ipotizza, a questo punto, un ulteriore inasprimento delle restrizioni trasformando la cittadina in “zona rossa”. Ci sono, a seguire, 13 casi positivi a Isernia, 12 invece a Palata (nonostante sia tra i 33 comuni in zona rossa). E sono 11 i nuovi pazienti risultati positivi al tampone orofaringeo sia per la città di Campobasso che per quella di Termoli. Ci sono anche 6 positivi a Belmonte del Sannio e Cantalupo nel Sannio, 5 a Montenero di Bisaccia, 4 a Tufara. 3 invece i positivi a Trivento, Ururi, Spinete, San Martino in Pensilis. 2 ad Acquaviva d’Isernia, Capracotta, Fornelli, Rionero, Ripalimosani e Santa Maria del Molise.

bollettino covid 25 febbraio

GUARISCONO IN 73, 11 A TERMOLI

Buone notizie per 73 persone che, dopo aver contratto l’infezione, si sono negativizzate. I numeri maggiori a Termoli (11), Palata (10), Campobasso e Campomarino (6). Da rilevare come quest’ultimo paese (zona rossa) per il secondo giorno consecutivo faccia registrare 0 casi e dunque solo guariti.

GIMBE: MOLISE LA REGIONE CON L’INCREMENTO % MAGGIORE DI CASI. I CASI TORNANO A SALIRE: +10% IN TUTT’ITALIA

6.6%: è l’incremento percentuale di casi (rispetto al precedente monitoraggio settimanale) di contagi in Molise. I dati si riferiscono al periodo 17-23 febbraio. Balza all’occhio che la nostra percentuale è la maggiore di tutte. Segue l’Abruzzo con 6.5% e poi la Provincia di Bolzano col 6.1%.  I posti letto occupati in area medica, nel periodo di riferimento, sono il 48% mentre quelli in Terapia Intensiva il 38%. Dunque in entrambi i casi è sforata di 8 punti percentuali la soglia considerata critica.

tabella gimbe 17-23 febbraio

SCUOLE CHIUSE PER UN’ALTRA SETTIMANA A PETACCIATO

Scuole ancora chiuse a Petacciato. Lo ha reso noto il sindaco Roberto Di Pardo. “Con ordinanza numero 13 del 25 febbraio 2021 si è disposta la proroga fino alla data del 7 marzo della chiusura, in via precauzionale, di tutte le scuole di ogni ordine e grado dell’Istituto comprensivo “V.Cuoco” di Petacciato, disposta per il periodo 8 febbraio 2021 – 21 febbraio 2021 con precedente ordinanza sindacale numero 7/2021 e già prorogata al 28 febbraio con ordinanza sindacale numero 10/2021”.

I DATI NAZIONALI

Sono 19.886 i contagi accertati nelle ultime 24 ore in Italia dal Ministero della Salute a fronte di 353.704 test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati, con un tasso di positività salito al 5.6%. Ieri erano stati rilevati 16.424 contagi a fronte di 340.247 test e il tasso era pari al 4,8%. Le vittime oggi sono 308 mentre ieri erano state 318.

Anche oggi salgono i ricoveri in terapia intensiva, di 11 unità (anche ieri +11). E salgono anche quelli nei reparti Covid ordinari (oggi +40, ieri -78).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.