Quantcast

2 febbraio – 5 morti e impennata di ricoveri. Termoli e Campomarino, i contagi non si fermano

Altri 5 decessi oggi in Molise a causa del Covid. 3 in ospedale, 1 in casa di riposo e 1 in casa. I contagi sono 78 su 1065 tamponi, per un tasso di positività del 7.3%. Si aggrava di molto la pressione sulla struttura ospedaliera, con tanti ricoveri che provengono dal Basso Molise, in questa fase 'epicentro' del virus

Nelle ultime 24 ore in Molise si sono registrati 78 nuovi casi di infezione a fronte di 1.065 tamponi. Il tasso di positività è dunque del 7.3%. Ieri si erano rilevati 31 casi su soli 358 tamponi, con un tasso di positività pari all’8.7%. Attualmente nella nostra regione ci sono 1.187 persone positive.

5 DECESSI, 3 IN OSPEDALE. CI SONO ANCHE UN 68ENNE E UN 72ENNE IN RIANIMAZIONE

Sono cinque le persone che hanno perso la vita nelle ultime ore per il virus o per complicanze legate al virus. Complessivamente il numero delle vittime in Molise è arrivato a 285. I due casi più critici di oggi sono entrambi collegati al reparto di terapia intensiva, dove non sono bastate le cure dei sanitari con la ossigenazione meccanica a salvare un 72enne di Termoli e un 68enne di Serracapriola.

Nel reparto di malattie infettive invece ha perso la vita un 82enne residente a Rotello, mentre è deceduta in casa una donna anziana (di 79 anni) di Civitacampomarano, come ha dichiarato il sindaco nel consueto aggiornamento per la popolazione. La donna non era ricoverata ma si trovava nel suo domicilio.

La Asrem ha anche dato conto oggi, nell’elenco dei decessi, della 81enne della casa di riposo di Ripalimosani di cui avevamo già scritto ieri.

NUOVO BOOM DI RICOVERATI IN OSPEDALE: +9 DEGENTI IN INFETTIVE, 1 SOLO DIMESSO

All’ospedale Cardarelli di Campobasso i posti letto destinati ai pazienti covid tornano a riempirsi: nove persone hanno avuto bisogno del ricovero. Le ospedalizzazioni riguardano tutte il reparto di Malattie Infettive. Tre degenti sono di Termoli, città interessata da un importante focolaio assieme a Campomarino. E arrivano proprio dalla ‘zona rossa’ del Molise (Campomarino) altri due pazienti trasferiti nel nosocomio di Campobasso. Sono di Portocannone, Montefalcone del Sannio, San Martino in Pensilis e Palata le altre quattro persone che hanno contratto l’infezione e oggi sono state ricoverate.

C’è una sola dimissione: un termolese che ha lasciato sempre il reparto di Malattie Infettive. Qui attualmente sono ricoverate 65 persone, mentre cala il numero dei posti letto occupati in Rianimazione (sono 6) alla luce del drammatico decesso di due pazienti che avevano avuto bisogno delle terapie salva-vita.

PRESSIONE MASSIMA SU INFETTIVE: 65 PAZIENTI. MOLTI DEL BASSO MOLISE

Con 71 degenti covid in totale, l’ospedale Cardarelli di Campobasso raggiunge la massima pressione. Il dato è, se non inedito, da record già – purtroppo – toccato. Di questi 6 si trovano in terapia intensiva, dove nelle ultime ore hanno perso la vita 2 persone. 65 si trovano invece nel reparto di malattie infettive, e tra di loro ci sono una decina di persone residenti tra Termoli, Campomarino e aree limitrofe dove imperversano focolai particolarmente diffusi

bollettino 2 febbraio

78 POSITIVI SU 1065 TEST: CAMPOMARINO, TERMOLI E CAMPOBASSO CON PIÙ CASI

Continuano a essere tanti i casi di positività al Sars-Cov-2 in Molise. Su 1065 tamponi molecolari processati oggi ci sono 78 nuove diagnosi, delle quali 12 a Campomarino – che in questo momento rappresenta l’epicentro del contagio con 200 casi già accertati e altri 200 casi di sospetto covid – e 14 a Termoli, altra cittadina che sta attraversando una delle fasi peggiori sul versante del contagio.

Ci sono però anche altre situazioni preoccupanti, come i nuovi 12 casi di Campobasso, i 6 di Cercemaggiore, i 5 di Guglionesi e i 7 di Larino, dove sono in atto alcuni focolai piuttosto estesi. Il basso Molise continua a imporsi nella cronaca quotidiana della mappa del virus come il territorio in questo momento più vulnerabile. Considerando l’intera area della costa e dell’hinterland, i positivi sfiorano i 500, e parliamo solo di casi già inseriti negli elenchi della Asrem.

OLTRE 7000 GUARITI DALL’INIZIO DELL’EPIDEMIA, OGGI +71

Il numero di guariti oggi è di poco inferiore a quello dei nuovi positivi. Sono Infatti 71 le persone che hanno ottenuto la guarigione definitiva dal coronavirus Sars-CoV-2. La maggior parte di loro è di Campobasso, ben 11, poi 10 di Termoli, 7 di Baranello, 6 di Sant’Elia a Pianisi, 4 di Isernia e Trivento. Il totale è di 7054 dall’inizio dell’epidemia.

I DATI NAZIONALI

Secondo il bollettino del Ministero della Salute oggi sono stati rilevati 9.660 nuovi contagi sulla base di 244.429 test (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Le vittime sono salite a 499 e hanno superato oggi la cifra di 89mila dall’inizio della pandemia nel nostro Paese. Ieri erano state 329. Il tasso di positività è al 3.95%, mentre ieri, quando c’erano stati 7.925 contagi su 142.419 test, era del 5.6%.

Scendono nelle ultime 24 ore di 38 unità i pazienti in terapia intensiva (ieri +37), aumentano invece di 57 unità, per il secondo giorno consecutivo, i ricoveri Covid nei reparti ordinari (ieri +164).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.