Quantcast

19 febbraio – Ospedali allo stremo, quasi 20 ricoveri in 24 ore. 3 decessi, 13 in rianimazione e trasferimenti anche fuori

Tre uomini sono morti causa Covid oggi e ben 18 i ricoveri che sono oltre i 100 totali. Oggi 93 positivi su 1036 tamponi refertati (tasso di positività al 9%).

Tre decessi e ben 18 ricoveri in 24 ore. Il Molise è in ginocchio dopo l’ennesima giornata drammatica per l’emergenza sanitaria nella nostra regione. Sono oltre 120  i malati Covid ricoverati in tre ospedali e continuano i trasferimenti in elicottero. Oggi 93 positivi su 1036 tamponi refertati (tasso di positività al 9%).

Ieri in Molise erano stati rilevati 114 casi positivi su 835 tamponi processati (tasso di positività al 13,7%) e 5 decessi.

3 UOMINI MORTI AL CARDARELLI, UNO IN PRONTO SOCCORSO
Dopo i 5 di ieri, oggi in Molise si registrano altri 3 decessi per via delle complicanze da Covid. Anche oggi, come ieri, c’è una vittima di Santa Croce di Magliano: si tratta di un uomo di 74 anni che è spirato in Malattie Infettive. Nello stesso reparto non ce l’ha fatta un uomo 82enne di Campobasso. Ed è morto senza riuscire ad essere ricoverato un 74enne di Montelongo che è deceduto mentre si trovava nel Pronto Soccorso del Cardarelli.
Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia nella nostra regione sale dunque a 340, mentre oggi in Italia si è superata la cifra di 95mila.

OSPEDALI ALLO STREMO, OLTRE 100 RICOVERATI, QUASI 20 IN UN SOLO GIORNO

La situazione dei ricoveri oltre il limite di capienza. 18 i pazienti per i quali è stato trovato in emergenza un posto letto nei due ospedali ormai di fatto covid del Molise, cioè il Cardarelli di Campobasso e il San Timoteo di Termoli.
Nel capoluogo di regione sono approdati ancora nuovi pazienti provenienti da Termoli, Campobasso, San Martino, Colletorto, Casacalenda, Poggio Sannita, Roccavivara, Macchiagodena e Campomarino. Al San Timoteo di Termoli invece persone di Santa Croce, (dove i focolai stanno intensificandosi parecchio), Termoli, Guglionesi e San Martino in Pensilis. Al momento, fanno sapere dalla Asrem, il quadro relativo ai malati ospedalizzati è questo: 63 nel reparto di malattie infettive del Cardarelli, 17 nel reparto del Cardarelli a bassa intensità destinato agli anziani fragili, 7 al San Timoteo di Termoli e 4 al Gemelli Molise.

Le persone trattate in Rianimazione sono 13, in eccedenza di un posto rispetto alle 12 sulle quali può contare il reparto. Questo anche perché c’è stata una ventenne di Termoli che era già ricoverata in malattie infettive per la quale si è reso necessario il trasferimento in terapia intensiva. Tre i dimessi: due da Malattie Infettive e uno dal reparto per anziani fragili.

Sono questi i numeri comunicati oggi dall’Asrem nel consueto bollettino. Tuttavia non si può tacere che questi numeri appaiono poco aderenti alla realtà. Al Gemelli Molise, ad esempio, i ricoverati erano già 10 nei giorni scorsi. Al San Timoteo invece i medici confermano almeno 15 persone positive. L’Asrem sembra aver conteggiato invece solo i ricoveri odierni e non quelli totali.

OLTRE 120 PERSONE COL COVID RICOVERATE IN 3 OSPEDALI MOLISANI

Oltre 120 malati covid ricoverati in tre strutture molisane, più altri pazienti portati fuori regione con un elicottero messo a disposizione dalla Protezione Civile. Al Cardarelli è stato ricavato un reparto denominato “anziano fragile” che si aggiunge a quello tradizionale di malattie infettive, anche questo preposto al trattamento di pazienti covid. Il San Timoteo di Termoli di fatto è al completo fra medicina d’urgenza e area grigia. I ricoveri di oggi sono 7, e si sommano ad altri 10 per un totale di 17. C’è poi  il Gemelli Molise, dove i 10 posti letto messi a disposizione nella fase iniziale (ora ne dovrebbero essere attivati altri 20) sono al completo.

ZONA ROSSA ANCORA IN PIENA TEMPESTA, 17 CASI A TERMOLI E 10 A CAMPOMARINO

Non solo l’onda alta del contagio in Basso Molise non si arresta, ma sembra addirittura registrare una nuova piena. Vale per esempio per Campomarino, dove dopo alcuni giorni di nuovi casi pressoché azzerati oggi ci sono 12 positivi. Complessivamente le diagnosi di positività al virus odierne sono 93 su 1036 tamponi, per un tasso del 9%. Qualche cifra indicativa: 2 a Montenero di Bisaccia, 6 a Santa Croce di Magliano, 2 a San Martino in Pensilis, 3 Montelongo, 6 a Larino, ben 17 a Termoli, che si conferma la cittadina con il maggior numero di casi. Anche oggi 10 positivi nel capoluogo di Regione, Campobasso.

bollettino covid 19 febbraio

65 PERSONE SUPERANO IL VIRUS, QUASI LA META’ A CAMPOMARINO
Ci sono 65 molisani che hanno vinto la battaglia contro il coronavirus. Quasi la metà – 28 – sono cittadini di Campomarino, seguita da Termoli (8). Tre persone si sono negativizzate a Montorio, Santa Croce di Magliano e Palata, mentre sono due le guarigioni accertate a Casacalenda, Frosolone, Larino e Morrone.
Ha battuto il virus anche un residente nei seguenti comuni: Colletorto, Colli al Volturno, Guglionesi, Isernia Montenero di Bisaccia, Petacciato, Riccia, Roccavivara, San Martino in Pensilis, San Massimo, San Pietro Avellana e Vinchiaturo.
Sono 7961 le persone che si sono negativizzate al virus dall’inizio dell’epidemia.

SAN TIMOTEO, ANCORA RICOVERI COVID: OCCUPATE MEDICINA D’URGENZA, AREA GRIGIA E UROLOGIA

Sono 17 i malati covid ricoverati al San Timoteo di Termoli, dove rispetto a ieri il dato è ulteriormente cresciuto. 10 persone si trovano nella Medicina d’urgenza, nella quale sono state ricavate altre postazioni. 4 nell’area cosiddetta grigia, ma ci sarebbero 3 pazienti anche in Urologia, al quarto piano dell’ospedale dove l’ultimo degente è stato dimesso ieri l’altro per fare spazio a una nuova area grigia. Il reparto è infatti utilizzato al momento nell’ambito della riorganizzazione covid. Si tratta di degenti residenti a Termoli, Guglionesi, San Martino in Pensilis, tutta l’area costiera e l’ hinterland che sono pesantemente investiti dal contagio moltiplicato dalla forte presenza della cosiddetta variante inglese, una mutazione del virus ad alta trasmissibilità.  Ci sono anche pazienti giovani che al momento sono trattati con flussi di ossigeno.

Ragazza di 20 anni intubata al Cardarelli, timori per un 38enne al San Timoteo. Il virus ora è anche dei giovani

MOLISE, 16MILA LE VACCINAZIONI. DA DOMANI VIA CON GLI OVER 80

Sono state superate le 16mila le vaccinazioni effettuate in Molise, oltre 3 milioni e 300mila in tutt’Italia. Da domani parte la campagna per gli anziani ultraottantenni. In queste ore stanno arrivando gli sms di convocazione per chi dovrà ricevere il siero domani o dopodomani. Questo lo specchietto riassuntivo del programma del weekend nei vari punti vaccinali. Oggi invece è stata la volta di psicologi, ostetriche e farmacisti under 55.

vaccini 19 20 21 febbraio

I DATI NAZIONALI

Sono 15.479 i contagi accertati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del Ministero della Salute sulla base di 297.128 test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati, con un tasso di positività salito al 5,2%. Ieri erano stati rilevati 13.762 contagi a fronte di 288.458 test e il tasso era pari al 4,8%. Le vittime oggi sono 353, in linea col dato di ieri quando erano state 347. È stata oggi superata la soglia di 95mila vittime.

Oggi salgono di 14 unità i ricoveri in terapia intensiva (ieri +2), mentre scendono quelli nei reparti ordinari che calano di 132 unità (ieri -311).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.