Quantcast

12 febbraio – 2 morti e 9 ricoveri. Lieve flessione dei contagi, a Termoli presto uno screening

Ancora il Basso Molise epicentro del contagio con l'aggravarsi della situazione dovuta alla variante inglese. +10 casi a Campomarino, +17 a Termoli su 73 nuove diagnosi fatte su 880 tamponi molecolari. Sono ben 9 oggi i ricoverati nell'ospedale di Campobasso, la maggioranza proveniente proprio dal basso Molise. 6 le dimissioni, tra cui quella di un cinquantasettenne albanese residente a Campomarino deceduto due ore dopo nel carcere di Larino dove era detenuto. Gli attuali positivi in Molise sono 1555

73 contagi su 880 tamponi (tasso sceso all’8.3%). Due le vittime, ben 9 i nuovi ricoveri. Ieri in Molise erano stati rilevati 107 nuovi casi su 994 tamponi (tasso di positività al 10,8%) e 2 decessi.

2 DECESSI, UNO IN CARCERE E UNO IN AREA GRIGIA. NESSUNO AL CARDARELLI

Dopo settimane, non ci sono decessi all’ospedale Cardarelli di Campobasso, centro preposto al trattamento del covid in regione. I due morti delle ultime 24 ore riguardano la casa circondariale di Larino, dove un detenuto di nazionalità albanese residente a Campomarino di 57 anni ha perso la vita due ore dopo essere stato dimesso dal reparto di malattie infettive, e una donna di 84 anni di Termoli. La signora era stata portata all’ospedale San Timoteo per un aggravamento delle condizioni ed era in attesa di essere trasferita nell’ospedale di Campobasso, dove tuttavia i posti letto sono difficili da reperire in considerazione dell’elevato numero di pazienti covid ricoverati (a oggi sono 74). Durante la notte la donna è spirata. Qualche giorno fa, sempre al San Timoteo, aveva perso la vita un 82enne di San Martino in Pensilis anche lui in attesa di venire accompagnato al Cardarelli. Il bilancio complessivo delle vittime sale a 316.

DI NUOVO IN AUMENTO I RICOVERI: OGGI 9 INGRESSI IN MALATTIE INFETTIVE

Il carico sull’ospedale Cardarelli di Campobasso torna a salire. Nelle ultime 24 ore si registrano infatti ben 9 nuovi ingressi nel reparto di Malattie infettive del nosocomio campobassano. Si tratta di due pazienti di Termoli, due di Campobasso e due di San Martino in Pensilis oltre a uno di Larino, uno di Santa Croce di Magliano e uno di San Polo Matese.
Ci sono anche due trasferimenti, uno da Malattie infettive a Terapia intensiva per peggioramento di un paziente di Colle d’Anchise, e l’altro con percorso inverso dalla Rianimazione a infettive che riguarda un paziente campobassano.
Sei invece le persone che sono state dimesse dall’ospedale: sono pazienti di Campomarino, Termoli, Petacciato, San Martino in Pensilis, Campobasso e Cercemaggiore.
Attualmente le persone ricoverate all’ospedale Cardarelli con covid-19 risultano essere 74, secondo quanto emerge dal bollettino quotidiano dell’Asrem. Di queste, 66 sono in Malattie infettive e 8 in Terapia intensiva.

INDICE DI CONTAGIO IN CALO, A TERMOLI E CAMPOMARINO I NUMERI PIÙ ALTI

In Molise cala l’indice di positività: oggi (12 febbraio) è dell’8.3% rispetto al 10,8% registrato ieri. Il bollettino regionale riporta 73 nuovi contagi, molti dei quali rilevati nella zona rossa: 17 i casi accertati oggi a Termoli (ieri 21), 10 a Campomarino (ieri 8). Questi i centri dove si rilevano i numeri più alti di nuove infezioni. Segue San Martino in Pensilis (7), mentre 6 positivi sono stati riscontrati a Campobasso.
4 nuovi contagi a Larino, Palata e Santa Croce di Magliano. Da rilevare anche 3 nuove diagnosi da Sars-Cov-2 a Ferrazzano e Montenero di Bisaccia.
Il virus continua a contagiare anche a Bojano e Ripalimosani (+2), mentre c’è un positivo in più a Campodipietra, Frosolone, Guglionesi, Isernia, Montagano, Montefalcone nel Sannio, Portocannone, San Giacomo degli Schiavoni.
I casi attualmente positivi salgono a 1555, mentre 59 persone si sono negativizzate. Il numero più alto a Campobasso (12), Cercemaggiore (8) e Termoli (7).

bollettino 12 febbraio

VACCINI: 6.600 MOLISANI RESI IMMUNI DAL COVID-19

L’aggiornamento sulla campagna vaccinale in Molise riporta oggi la cifra di 15.073 dosi somministrate nella nostra regione. Di queste, 8474 sono prime dosi e 6599 sono seconde dosi. Quindi siamo ormai a 6.600 molisani che hanno ricevuto la vaccinazione completa contro il covid-19.
Il Molise finora ha utilizzato soltanto dosi Pfizer, nonostante siano arrivate anche le prime dosi del siero Moderna. Per quanto riguarda la percentuale sulle dosi consegnate che attualmente sono 19.785, la nostra regione supera il 76%.

SCREENING DI MASSA ANCHE A TERMOLI, A CAMPOMARINO PROSEGUIRÀ

Variante inglese e contagi in continua crescita, Termoli copia Campomarino: al via screening di massa

ESCALATION DI CASI, COMITATO CHIEDE PROCEDURA D’URGENZA PER REPERIRE PERSONALE MEDICO

“Considerato l’aggravarsi dei contagi da Covid e l’accertata presenza della variante inglese, in diversi comuni e soprattutto nella zona rossa del basso Molise, e inoltre accertata la carenza di personale negli ospedali, all’estremo delle forze fisiche e psicologiche, ritengo sia indispensabile fare una richiesta al Dipartimento della Protezione Civile per attivare una procedura di urgenza per individuare l’interesse da parte di personale sanitario (medici, infermieri, operatori socio-sanitari) a prestare servizio in Molise”: lo sostiene Nicola Felice, portavoce del ComitatoSan Timoteo di Termoli.

GUGLIONESI, CONSIGLIERI MINORANZA CHIEDONO SCREENING DI MASSA

I consiglieri comunali Elisa D’Astolto, Giuliana Senese, Barbara Morena, Antonio Tomei e Giuseppe D’Urbano hanno presentato una formale richiesta al sindaco Bellotti e all’assessore delegato per garantire uno screening gratuito di massa con tamponi antigenici su tutto il territorio comunale al fine di monitorare l’evoluzione della pandemia. Questo “considerato l’evidente momento di criticità e difficoltà che la nostra comunità e tutto il Basso Molise sta vivendo a causa del diffondersi del contagio dal Covid-19” e l’incremento notevole di casi a Guglionesi negli ultimi giorni.

I DATI NAZIONALI

Sono 13.908 i contagi accertati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute sulla base di 305.619 test (tamponi molecolari e antigenici) effettuati, con un tasso di positività del 4,5% circa. Ieri, con 15.146 contagi a fronte di 292.533 test, il tasso era leggermente superiore, pari a quasi 5,1%. Le vittime oggi sono 316, mentre ieri erano 391.

In calo di 31 unità il numero di persone ricoverate in terapia intensiva (ieri -2). Scendono invece di 206 unità le persone ricoverate nei reparti ordinari (ieri -338).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.