Quantcast

1 febbraio – 5 decessi, 4 in ospedale. L’età dei morti si abbassa. Aumentano i ricoverati di Campomarino

Sono ben 5 (anche se solo 4 nel bollettino Asrem) i decessi avvenuti nelle ultime 24 ore: 3 di questi in Terapia Intensiva cui si somma una vittima in Infettive, una anziana donna deceduta a casa a Campomarino. Nel centro del Basso Molise continuano ad esserci i numeri più preoccupanti. Oggi sono pochi i nuovi contagi ma a fronte di pochi tamponi

IL VIRUS PROVOCA ALTRI 5 DECESSI, 4 PERSONE MORTE IN OSPEDALE

Febbraio inizia malissimo dal punto di vista dei decessi provocati dal Covid-19. Il tragico elenco delle vittime molisane sale oggi a 280. Quattro persone che avevano contratto il virus e che erano state trasferite in ospedale a Campobasso a causa di un peggioramento delle loro condizioni di salute non sono riuscite a vincere questa battaglia, e in molti casi si tratta di persone con meno di 70 anni. Tre di loro si sono spente nel reparto di terapia intensiva. Si tratta di due uomini, uno di 62 anni di Sant’Elia a Pianisi e l’altro di 68 anni di Termoli, e di una signora di 60 anni di Cercepiccola. Invece era ricoverato in malattie infettive un 70enne di Campomarino, comune dichiarato zona rossa per i contagi fuori controllo.

Nel centro bassomolisano è morta nelle ultime ore (come già vi abbiamo riportato) anche una signora di 94 anni, il cui decesso però non è riportato nei dati ufficiali diramati questa sera dall’Asrem nel consueto bollettino.

Inoltre nelle scorse ore è deceduta un’anziana, 81 anni, nella casa di riposo di Ripalimosani. La donna era risultata positiva all’infezione da nuovo coronavirus.

SINDACO SILVESTRI: CAMPOMARINO PAGA PREZZO PANDEMIA

Il primo cittadino di Campomarino Pierdonato Silvestri interviene sulla pagina istituzionale di Facebook per rimarcare come “Ancora una volta, è la nostra cittadina a pagare il prezzo per la recrudescenza del covid-19. Proprio nel giorno in cui il presidente della giunta regionale Donato Toma ha decretato con propria ordinanza questo territorio Zona Rossa, la nostra comunità piange la scomparsa di due concittadini deceduti a causa di questo maledetto virus”.

Silvestri ricorda le vittime delle ultime ore a nome dell’Amministrazione: “Giuseppe Borsella, che tanto ha insegnato ai giovani della nostra comunità in veste di tecnico sportivo della Atletica 88”, e Teresa d’Uva, 94 anni, deceduta in casa e non ancora conteggiata nell’elenco della Asrem. “Una figura importante per Campomarino a cui si deve un ringraziamento particolare per aver permesso a diverse generazioni di fruire di uno strumento di aggregazione e svago quale il cinema D’Uva che per oltre venti anni ha ospitato anche manifestazioni di alto profilo teatrale”.

31 POSITIVI MA I TAMPONI SONO SOLO 358. CAMPOMARINO +8

Sono solo 31 le nuove diagnosi di positività al Sars-Cov-2 in Molise nelle ultime 24 ore, ma i tamponi – come ogni lunedì – sono significativamente di meno. Su 358 tamponi molecolari processati l’8.7% ha dato esito positivo.

8 i nuovi contagi di Campomarino (oltre 100 ‘certificati’ nell’ultima settimana). Seguono Termoli (altro comune che registra molte positività negli ultimi giorni) e Frosolone (dove pure ci sono focolai che destano preoccupazione) con 3 casi ciascuno. 2 invece i casi a Palata, Macchiagodena e San Giuliano di Puglia. Infine si rileva un singolo caso nei comuni di Guglionesi, Cantalupo nel Sannio, Montecilfone, Montenero di Bisaccia, Petacciato, Pietracatella, Riccia, San Massimo, Santa Croce di Magliano, Sant’Elia a Pianisi e Scapoli.

Bollettino 1 febbraio

IN PARI OGGI IL CONTO DEI NUOVI RICOVERATI E DEI DIMESSI DALL’OSPEDALE CARDARELLI

Tre nuove ospedalizzazioni al Cardarelli, mentre due pazienti sono stati trasferiti in Terapia intensiva: questo il difficile quadro che emerge nel bollettino dell’Azienda sanitaria regionale. Si registrano 3 ingressi in più nell’ospedale di Campobasso: hanno avuto bisogno di un posto letto in Infettive tre persone, ben due di Campomarino e una di Campobasso.

Altrettanti malati invece sono stati dimessi sempre da Malattie infettive grazie ad un miglioramento delle loro condizioni di salute. Si tratta di ormai ex degenti di Spinete, Campobasso e Bojano.

Situazione opposta per due pazienti – uno di Campomarino e l’altro di Petacciato – già ricoverati in Infettive e che hanno avuto bisogno di essere intubati: oggi sono stati trasferiti in terapia intensiva.

Dunque, complici purtroppo anche i decessi di 4 persone ricoverate, al Cardarelli è diminuito il numero delle ospedalizzazioni: se ieri (31 gennaio) erano occupati 70 posti letto, oggi il numero è sceso a 66. In dettaglio 8 persone sono ricoverate in Rianimazione, 58 in Malattie Infettive.

55 GUARITI DAL VIRUS NELLE ULTIME 24 ORE

8 i residenti di Sant’Elia a Pianisi negativizzati al tampone di controllo e poi la città di Campobasso che conta altre 7 persone guarite. A seguire, 5 i negativizzati di Frosolone, 3 quelli di Gambatesa, Sessano del Molise e Venafro. 2 anche a Isernia, Palata, Pietracatella e Spinete.

Infine un guarito rispettivamente per i comuni di Acquaviva Collecroce, Baranello, Campodipietra, Castel Del Giudice, Cercemaggiore, Cercepiccola, Civitacampomarano, Gildone, Larino, Macchia d’Isernia, Macchiagodena, Oratino, Ripalimosani, Sesto Campano e Termoli.

VACCINI, SUPERATE LE 10MILA SOMMINISTRAZIONI IN MOLISE

Sono 10.484 le somministrazioni di vaccino effettuate ad oggi in Molise, pari a circa il 77% delle 13.500 dosi a disposizione (finora) nella nostra regione. Sono invece 3.706 i  molisani che hanno ricevuto la prima e la seconda dose del vaccino Pfizer. Arrivate oggi anche le prime dosi del vaccino della statunitense Moderna.

In Italia invece oggi si è superata un’altra cifra simbolica: 2 milioni di somministrazioni. E sono quasi 675mila gli italiani che hanno completato il ciclo di immunizzazione con la prima e la seconda dose.

I DATI NAZIONALI

Secondo il bollettino del Ministero della Salute oggi sono stati rilevati 7.925 nuovi contagi sulla base di soli 142.419 test (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Le vittime sono 329, mentre ieri erano 237. Il tasso di positività sale al 5.6%, mentre ieri, quando c’erano stati 11.252 contagi su 213.364 test, era del 5.3%.

Tornano a salire nelle ultime 24 ore, e di 37 unità, i pazienti in terapia intensiva (ieri -3), e aumentano anche, di 164 unità, i ricoveri Covid nei reparti ordinari (ieri -2).

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.