Quantcast

Unione dei Comuni, la lotta ai rifiuti migliora: “Percentuali di raccolta differenziata in aumento in tutti i nove paesi”

La Giuliani Environment soddisfatta dei risulti 2020 ma confida di migliorare ancora nei mesi a venire

Con il 2020 ormai alle spalle, le prime settimane del nuovo anno sono dedicate ai consuntivi. All’Unione dei Comuni del basso Biferno è la Giuliani Environment Srl a fare un bilancio sull’andamento del servizio di raccolta differenziata del rifiuto nei nove comuni facente parte dell’ente unionale. Ricordiamo che la Giuliani Environment Srl di Campobasso si è aggiudicata l’appalto per la gestione del servizio della durata di sette anni, ed è subentrata nel marzo del 2019 alla Tekneko Srl di Avezzano.

Stando a quanto afferma il presidente della Giuliani, Giovanni Giuliani, sin da subito sono notevolmente migliorate le performance delle percentuali di differenziata da avviare al recupero: “già dal primo anno, 2019, in solo dieci mesi, si è passati da una percentuale media complessiva per tutti i Comuni del 20 – 25%, ad una percentuale del 76%”.

Per quanto riguarda il 2020, si è registrato un progressivo miglioramento raggiungendo una percentuale media del 78% con punte variabili fra i nove Comuni, dove: “il più virtuoso ha raggiunto il buon risultato del 85% e a seguire altri al 82% e 80%, mentre il meno virtuoso, comunque si attesta al 68%”.

Risultati che assumono una valenza maggiore se si tiene in considerazione che 3 dei nove comuni sono paesi costieri nei quali, durante il periodo estivo l’utenza da servire aumenta notevolmente. “Purtroppo i turisti, i vacanzieri estivi sono sempre poco avvezzi a seguire determinate regole e di conseguenza – evidenzia Giuliani – a fare una buona differenziazione del rifiuto. Perciò siamo soddisfatti dei risultati raggiunti”.

Risultati positivi che oltre a soddisfare gli amministratori locali, nonché la stessa ditta, fanno presagire un  ulteriore miglioramento per gli anni futuri: “ed è questo l’auspicio di tutte quelle persone che hanno a cuore le problematiche ambientali” conclude il Presidente Giovanni Giuliani. (A.C.)