Umberto Anzini confermato delegato regionale della Federazione pallacanestro in carrozzina

Il professore Umberto Anzini è stato riconfermato delegato regionale della Federazione Italiana pallacanestro in carrozzina anche per i prossimi quattro anni. La decisione è stata presa durante la riunione federale dello scorso 19 gennaio.

Il Presidente Nazionale della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina Fernando Zappile ha dunque premiato il lavoro intrapreso tre anni fa dall’attuale vicepresidente del CIP Molise e dato continuità all’impegno profuso e soprattutto alla passione dimostrata al fine di far crescere tutto  il movimento e riuscire a dare ai tanti giovani molisani una valida opportunità di sport.

Umberto Anzini

“Ho accettato senza indugi la riconferma offertami dal presidente Fernando Zappile (in foto con Anzini, ndr), persona dalle straordinarie qualità morali ed umane, che ringrazio  per la stima riconosciutami”, afferma Umberto Anzini. “Sono orgoglioso di proseguire un percorso intrapreso 3 anni fa e di rappresentare nella mia Regione una disciplina come la pallacanestro, di sicuro la più rappresentativa in ambito paralimpico, e , tra l’altro, molto vicino a quello che ho svolto e svolgo da circa 30 anni.”

Ancor più adesso, ritornano nella mente le incredibili immagini delle Final Four Under 21 svolte a Campobasso, che,  per la prima volta nella storia dello sport regionale, ha abbracciato formazioni del calibro di  Bologna, Cantù, Roma e Padova ed attribuito lo scudetto in un palazzetto (quello del Cus) stracolmo di appassionati.

Così come il primo Gran Galà del Molise organizzato presso il palazzetto di Selvapiana per divulgare e promuovere la disciplina ed  abbracciare tutti gli atleti, tecnici, dirigenti sportivi, personalità politiche ed istituzioni ed appassionati della pallacanestro in carrozzina, capaci di lanciare un messaggio di cultura sportiva anche alle numerose scolaresche coinvolte.

“Sono consapevole di quanto difficile ed impervio sia riprendere il cammino dopo questo lungo periodo di chiusura – afferma ancora il Prof. Umberto Anzini –  ma sono altresì sicuro che tutto il mondo paralimpico, come ha fatto nel passato, sarà in grado di superare l’ostacolo dimostrando a tutti che con  la  forza di volontà , il sacrificio e la passione potremo tornare alla normalità e superare anche questa ennesima dura prova. Ecco dunque la mia vicinanza  ancor più significativa in questo momento a tutti gli atleti, tecnici e dirigenti della famiglia della Fly Sport Molise che di sicuro sapranno affrontare con la massima determinazione l’ennesimo campionato. Con la speranza di poter essere all’altezza della situazione, sento di dire che i  prossimi obiettivi saranno studiati e perseguiti solo con la collaborazione e la sinergia di tutte le componenti istituzionali nell’ottica del motto “ sport per tutti e di tutti”e con tutte le persone con le quali collaboro e mi confronto quotidianamente, su tutti il presidente del CIP Donatella Perrella”.

La Federazione Italiana pallacanestro in carrozzina ha  stabilito il 23 gennaio l’inizio del Campionato di A1, mentre il 6 marzo comincerà il campionato di serie B al quale parteciperà la formazione molisana.