San Giuliano di Puglia, sindaco acquista 100 tamponi per screening su alunni

Il sindaco di San Giuliano Di Puglia, Giuseppe Ferrante, ha acquistato a proprie spese, 100 tamponi antigenici per uno screening generale, tra gli alunni, i docenti e il personale Ata della scuola “Angeli di San Giuliano”.

La data per lo screening è ancora da stabilire, ma si cercherà di farlo entro la settimana prossima. Non ci sarà obbligo ma sarà su base volontaria.

Perché uno screening a scuola? Perché ritengo che San Giuliano di Puglia deve avere sempre un’attenzione particolare per i suoi bimbi e la sua scuola, non solo abbiamo la scuola più sicura d’Italia dal punto di vista antisismico ma possiamo essere anche promotori di buone pratiche vista la cassa di risonanza che può avere uno screening nel luogo simbolo del terremoto del 2002, luogo di morte e di rinascita al tempo stesso.

Poi in un paesino di 1000 anime individuare eventuali casi di contagio da covid19 tra bambini e ragazzi significherebbe riuscire subito a contenere e circoscrivere l’espandersi del fenomeno.

Perché farlo a mie spese? Sicuramente per by-passare i tempi lunghi della burocrazia e soprattutto perché in qualità di primo cittadino di questa comunità mi sento in debito morale verso generazioni di bambini che non siamo stati in grado di proteggere in passato e che attraverso il loro sacrificio ci permetteranno oggi di tutelare generazioni future.