Riparte lo sci di fondo dopo lo stop per covid, a Prato Gentile la prima gara regionale foto

Ieri, domenica 24 gennaio, sulle bellissime piste della località altomolisana si è disputata la prima gara regionale di sci di fondo della stagione 2020/21.

Dopo lo stop causato dalla pandemia, a Prato Gentile è ripartito lo sci di fondo. E in particolare ieri, domenica 24 gennaio, sulle bellissime piste della località altomolisana si è disputata la prima gara regionale di sci di fondo della stagione 2020/21.

La manifestazione era in programma il 29 dicembre scorso ma era stata annullata alla luce delle limitazioni imposte dalla Federazione italiana sport invernali alle gare di calendario regionale.

La gara che si è svolta ieri è stata “autorizzata lo scorso 7 gennaio – spiega in una nota stampa Oreste D’Andrea, presidente Sci Club Capracotta – senza la partecipazione delle categorie U8 e U10, come da disposizione Fisi (Federazione italiana sport invernali, ndr) che prevedeva la sospensione dell’attività per queste categorie, la gara di oggi ha visto ai nastri di partenza gli atleti, delle categorie U12, U14, U16, U18, Senior e Master, appartenenti a sei Sci Club di tre Comitati Regionali”.

D’Andrea quindi ha sottolineato il “grande l’impegno del comitato organizzatore che, nonostante le difficoltà organizzative legate all’applicazione del protocollo Fisi-Covid-19 del 12 gennaio 2021, pubblicato dalla Fisi il 13 gennaio 2021, per le gare federali/regionali, si è trovato fin dalla prima mattina a fare i conti con le condizioni climatiche avverse, vento e neve. E se lo sci di fondo si ama, è bello anche per queste situazioni di difficoltà estreme. Infatti, tutti gli atleti hanno affrontato le due prove di gara, qualifica e batterie finali, sapendo che c’era un ostacolo in più da affrontare, anzi due, il vento che rallentava e la neve che limitava nella visuale”.

Nonostante ciò, racconta il presidente dello Sci club Capracotta, “tutti hanno apprezzato l’allestimento del tracciato di gara e l’adrenalina della sfida con i concorrenti rivali”.

sci di fondo capracotta

Anzi, ricorda D’Andrea, “oggi mi è sembrato di essere tornato per un momento a tanti anni fa, 25-26 febbraio 1984, Campionati Italiani Aspiranti m./f. e Juniores f., quando un’intemperie di vento e neve, una bufera intensa, a cui Capracotta viene sottoposta spesso, nel periodo invernale, limitò lo svolgimento delle gare alla sola prima giornata del programma previsto. All’epoca, non potendo partecipare perché Juniores m., feci da apripista insieme ad un altro sciatore (Loreto), e con grande difficoltà completammo il percorso.  Successivamente gli atleti in gara si trovarono tartassati da una nevicata con direzione orizzontale e non  verticale dei fiocchi di neve. La gara Aspiranti maschile fu vinta da Silvio Fauner, A.S. Camosci, quella femminile categoria Aspiranti da Baron Lorella A.S. Camosci, quella femminile Juniores da Paola Pozzoni, Sci Club Valsassina.

Forse oggi non abbiamo vissuto quei momenti di difficoltà del 1984, ma è stato impegnativo gareggiare, anche perché tanti di noi non sono più abituati a stare fuori e sciare quando è brutto tempo”.

sci di fondo capracotta

Le gare che si sono svolte ieri erano valide come Campionato Regionale Molisano XCX TL, per le categorie Giovani/Seniores e per le categorie Allievi e Ragazzi. Per la categoria Cuccioli invece, una Provinciale Indicativa.
A seguire le distanze di gara:
Km 1,6 TL XCX (qualifica + batterie finali) – (m./f.) Seniores, Juniores, Aspiranti
Km 1,6 TL XCX (qualifica + batterie finali) – Allievi (m./f.)
Km 1,6 TL XCX (qualifica + batterie finali) – Ragazzi (m./f.)
Km 1,6 TL XCX (qualifica + batterie finali) – Cuccioli (m./f.)

Questi i risultati delle diverse categorie:
– Giovani/Seniores maschile:
1) Tognetti Angelo (2004), Winter Sport Club Subiaco;
2) Di Iulio Mirko (2003), Sci Club Barrea;
3) Tozzi Gianmarco (2004), Winter Sport Club Subiaco;
– Giovani/Seniores femminile:
1) Angelaccio Maria (2004), Sci Club Capracotta;
2) Di Giacomo Cecilia (2004), U.S. Pescocostanzo;
3) Trozzi Francesca (1987), U.S. Pescocostanzo;
– U16 Allievi maschile:
1) Di Santo Leonardo (2005), Sci Club Opi;
2) Di Bucci Andrea (2005), Sci Club Capracotta;
3) Acqui Andrea (2005), Winter Sport Club Subiaco;
– U16 Allievi femminile:
1) Donatelli Stefania (2005), US Pescocostanzo;
– U14 Ragazzi maschile:
1) Tozzi Tommaso (2007), Winter Sport Club Subiaco;
2) Cera Daniele (2007), Sci Club Barrea; ​
3) Paglione Samuele (2007), Sci Club Capracotta;
– U14 Ragazzi femminile:
1) Di Tanna Claudia (2007), Sci Club Capracotta;
2) Paglione Ilaria (2008), Sci Club Capracotta;
3) Trozzi Alessia (2007), US Pescocostanzo;
– U12 Cuccioli maschile:
1) Carlini Ludovico (2008), Sci Club Capracotta;
2) Del Sangro Ennio (2010), US Pescocostanzo;
3) Cera Nicolò (2010), Sci Club Barrea;
– U12 Cuccioli femminile:
1) Di Tanna Silvia (2009), Sci Club Capracotta;
2) Campana Allegra (2009), Sci Club Opi;
3) Serone Gaia (2009), Sci Club Opi;

sci di fondo capracotta

Le premiazioni, come da protocollo, si sono svolte all’aria aperta, sul campo di gara.

“Un ringraziamento – conclude Oreste D’Andrea, presidente Sci Club Capracotta – a tutti coloro che hanno collaborato alla perfetta riuscita della manifestazione: gli Sci Club, gli allenatori, gli atleti, il servizio di assistenza medica, la Croce Rossa Italiana, i cronometristi, la giuria, il Comune di Capracotta, le forze dell’ordine, la Scuola Sci, e chi gentilmente ha battuto le piste. A Prato Gentile c’era la passione dello sci di fondo, quella vera, una passione che ha fatto la storia sportiva di Capracotta e di Prato Gentile”.

Prossimo appuntamento domenica 31 gennaio sempre sulle nevi di Capracotta con una manifestazione a cura dello Sci Club Amatori Fondo Campobasso.