Le rubriche di Primonumero.it - In Box

Registro Tumori, un passo avanti

Più informazioni su

    di Massimo Cianci

    La Fondazione “Lorenzo Milani” ONLUS esprime soddisfazione per l’annuncio dell’invio dei dati del Registro Tumori per la validazione da parte dell’AIRTUM: sappiamo benissimo che senza questo passaggio il lavoro avviato in Molise non avrebbe attendibilità scientifica ufficiale.

    Vogliamo ricordare, mentre registriamo un altro passo avanti nella direzione del pieno funzionamento de Registro, che per ottenerlo associazioni, in primis la Fondazione Milani, e i cittadini hanno lottato per anni, nell’indifferenza della politica, ed hanno tenuta viva l’attenzione su questo tema che tanto angoscia e preoccupa la popolazione, sia pur sovrastato ora dalla paura della pandemia.

    Molti membri della Fondazione Milani iniziarono questa battaglia più di vent’anni fa, e grazie allo status giuridico acquisito con la costituzione della Fondazione stessa si è potuto realizzare il primo studio epidemiologico mirato, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, relativo agli otto paesi del Basso Molise che insistono sul Nucleo Industriale di Termoli. I risultati dello studio, pubblicati nel 2010 e diffusi in modo capillare e diretto sul territorio, costituiscono una prima base importante per l’analisi della correlazione tra ambiente e patologie tumorali, oltre a fornire i primi (ed unici) dati scientificamente validati disponibili sul tema, fino a che il Registro Tumori non avrà il via libera ufficiale dell’Airtum.

     

    Ricordiamo anche che per circa tre anni, insieme a Libera Molise e all’associazione Brizio di Larino, abbiamo partecipato a regolari incontri presso l’Assessorato Regionale alla Sanità con il dott. Fabrizio e il dott. Carrozza e il personale amministrativo incaricato, per seguire direttamente i lavori del Registro Tumori e comunicarne l’andamento ai cittadini tramite comunicati stampa, in modo che potesse essere garantita l’informazione in itinere su un tema così vitale e sentito.

    Incontri purtroppo interrotti senza motivazioni dall’amministrazione regionale, nonostante i nostri tentativi e richieste di un colloquio chiarificatore.

    Continuiamo ovviamente a lavorare per la salute e l’ambiente, nella convinzione che solo la partecipazione attiva dei cittadini possa garantire processi trasparenti di ricerca  scientifica, e che il  coinvolgimento della popolazione sia sempre garanzia di maturità democratica.

    Aspettiamo la validazione dell’Airtum felici di questo traguardo, nella speranza che i dati siano poi immediatamente condivisi e diffusi in totale trasparenza, unica modalità che può cancellare dubbi e paure antichi.

     

    Fondazione “Lorenzo Milani” ONLUS

    Il Presidente

    Massimo Cianci

     

     

    Più informazioni su