Quantcast

Positivi al virus tre agenti di polizia penitenziaria, chiesti i tamponi per tutto il personale

Sono tre gli agenti di polizia penitenziaria risultati finora positivi al Sars-Cov-2. Un contagio avvenuto nell’ambito dello stesso turno di lavoro e che tuttavia, stando anche alle prime ricostruzioni, non dovrebbe aver provocato ulteriori infezioni.

La notizia è stata comunicata questa mattina dal segretario del sindacato di polizia penitenziaria, Aldo Di Giacomo che chiede dunque “venga prestata attenzione a tutto il personale che lavora nel carcere di Campobasso”.

La direttrice del penitenziario di via Cavour, Rosa La Ginestra, nel confermare la positività dei tre dipendenti, precisa anche che naturalmente in questo frangente sono in corso tutti i dovuti accertamenti da parte dell’autorità sanitaria che sta lavorando alla ricostruzione della catena epidemiologica. Dunque prima di tutto si sta operando all’individuazione dei contatti diretti delle tre persone che tuttavia non dovrebbero essere i colleghi del carcere.

Nonostante tutto, la dottoressa La Ginestra ha anche precisato che – cosi come prevede il protocollo – è chiaro “che abbiamo chiesto di sottoporre a tampone orofaringeo tutti i dipendenti dell’Istituto penitenziario”.