Patto Gesuè-Rizzetta: “Progetto ambizioso per i Lupi”. Quote di minoranza al socio americano

Subito dopo la partita i due sono stati protagonisti in sala stampa. Il patron: “Rafforzare la squadra? Se ci sarà la possibilità non ci tireremo indietro”. L’imprenditore statunitense: “Spero che quello con Campobasso diventi un amore infinito, siamo qui per vincere”.

La delusione per il pareggio senza reti contro il Real Giulianova si legge nelle facce dei protagonisti rossoblù, Gesuè e Rizzetta in primis. Soprattutto il socio americano, avrebbe giustamente voluto brindare al suo primo contatto con lo stadio con una bella vittoria. Rimandata. I due al termine del match hanno indetto una conferenza stampa congiunta.

Rizzetta e Gesuè

Innanzitutto, è stato formalizzato il passaggio di alcune quote nelle mani dell’imprenditore statunitense, come conferma il patron: “Siamo stati venerdì dal notaio per formalizzare il tutto. Al momento Matt entra con quote di minoranza ma ha opzioni per poter crescere, pur restando in minoranza. L’Halley Holding al momento vuole rimanere maggioranza, siamo all’inizio di un percorso ed è giusto che lui entri gradualmente all’interno del club per conoscerci meglio e per conoscere bene il territorio”.

Rizzetta e Gesuè

Rizzetta aggiunge che “c’è un bel feeling, abbiamo obiettivi e anche età simili. Queste è la mia prima trattativa di livello internazionale ed è giusto entrare ora con quote di minoranza. Il nostro è un progetto ambizioso, anche se a me non piace la parola progetto perché prevede un termine: spero che quello con Campobasso possa diventare un amore infinito”.

Sulla squadra, Gesuè non si sbilancia pur aprendo a possibili rinforzi: “Spetta allo staff tecnico fare valutazioni di questo tipo. Noi come proprietà abbiamo dato un budget e penso che se ci sarà l’opportunità si cercherà di rafforzare ancora una squadra già forte”.

E la proprietà, dopo aver conosciuto sabato il sindaco Gravina, ha fatto visita anche al presidente della Regione, Donato Toma.

Gesuè e Rizzetta da Toma