Contagi in crescita, chiuse tutte le scuole a Campomarino la prossima settimana

Una decisione che era nell’aria da ieri: oggi, con ordinanza n. 4 del 24 gennaio, il sindaco Piero Donato Silvestri ha disposto la chiusura – dal 25 gennaio al 1 febbraio – di tutte le scuole di ogni ordine e grado (sia pubbliche che private) nel territorio di Campomarino.

Diversi i casi rilevati negli ultimi giorni (+9 venerdì, +13 sabato) nel centro bassomolisano, e alcuni di questi riguardano per l’appunto l’ambiente scolastico dell’istituto comprensivo. Nell’ordinanza firmata oggi si legge che “i casi rilevati in ambito scolastico rappresentano un potenziale cluster familiare o comunitario, non potendosi escludere di casi correlati” e che “non risulta possibile effettuare la puntuale ricostruzione della catena del contagio”.

Contagio che a questo punto preoccupa, tanto che il primo cittadino ha deciso per la chiusura precauzionale delle scuole.

Già nella serata di ieri sulla pagina istituzionale del Comune si era invitato la popolazione a contattare i Servizi Sociali in caso di necessità, oltre a richiamare l’attenzione della cittadinanza tutta ad attenersi alle disposizioni stabilite per il contrasto e il contenimento del diffondersi del contagio.

Anche a Palata si è disposta la chiusura dell’Istituto comprensivo. Cosi il sindaco “Nella mattinata di oggi si è venuti a conoscenza di casi di positività riconducibili alle scuole dell’infanzia.
In via del tutto precauzionale, sentito il dirigente scolastico, con ordinanza del sindaco n. 2 del 24 gennaio 2021, in corso di pubblicazione, si è disposta la chiusura, da lunedì 25 gennaio e fino a venerdì 29 gennaio, dell’Istituto comprensivo “A. Ricciardi” di Palata (infanzia, primaria e secondaria di primo grado), in conformità e nel rispetto della profilassi sanitaria prevista dall’ ASREM.

Si raccomanda a tutte le persone coinvolte di rispettare, in attesa dell’effettuazione di eventuali tamponi e delle prescrizioni da parte del competente dipartimento ASREM, l’isolamento domiciliare.

Sarà cura della dirigente scolastica provvedere all’attivazione della DAD e relative comunicazioni a tutti gli alunni.
Vi invito a comunicare immediatamente eventuali nuovi casi di positività al fine di poter monitorare le catene dei contagi ed invito a tutte le famiglie degli alunni a far rispettare ai propri figli le regole del distanziamento sociale”.