Nuova scultura per San Timoteo, a un anno dal viaggio delle reliquie dal Papa

Una scultura realizzata da Cleofino Casolino è stata inaugurata questa mattina 17 gennaio alla rotonda timoteana, vale a dire la rotatoria di Rio vivo dedicata al compatrono di Termoli, San Timoteo, con una statua a lui dedicata.

Il nuovo lavoro di Casolino arriva nel primo anniversario del pellegrinaggio delle reliquie di San Timoteo dal Papa, in Vaticano.

Il gruppo scultoreo raffigura Loide, nonna di San Timoteo, Eunice, mamma di San Timoteo e il Santo da fanciullo. Con la scultura sono state posizionate anche quattro gigantografie con le immagini di un anno fa a Roma.

“È stato un viaggio che toccò i cuori di tanti termolesi. Giusto un anno fa – si legge sulla pagina Facebook del Comune di Termoli – le reliquie di San Timoteo viaggiavano alla volta di Roma accompagnate dal pellegrinaggio di tantissimi discepoli della Diocesi di Termoli e Larino. Per cittadini e autorità un ricordo indelebile che è stato ricordato in mattinata con l’inaugurazione della nuova scultura realizzata da Cleofino Casolino che è stata posizionata all’interno della rotatoria Timoteana che si trova in prossimità del centro tra il quartiere di Rio Vivo e Viale Marinai d’Italia”.

Per l’occasione erano presenti il Vescovo della Diocesi di Termoli e Larino, Monsignor Gianfranco De Luca, Don Benito Giorgetta, Celofino Casolino, il Sindaco Francesco Roberti, il vicesindaco Vincenzo Ferrazzano e l’assessore regionale Michele Marone.

“Un appuntamento importante per Don Benito e la parrocchia di San Timoteo. Proprio Don Benito poco più di un anno fa scrisse al Papa affinché il suo sogno di avverasse e proprio grazie a lui che le reliquie di San Timoteo sono potute tornare a Roma dove i molisani hanno incontrare Papa Francesco in un giorno di grande festa per tutta la Diocesi”.

“Quanto accaduto oggi – ha detto il sindaco Francesco Roberti – ci riporta con la mente a un anno fa quando siamo andati a Roma e abbiamo avuto la possibilità di conoscere Papa Francesco. Abbiamo vissuto questa esperienza cristiana che ci ha segnati e che ci condurrà nel corso della vita. Grazie al Vescovo e a Don Benito un anno fa abbiamo fatto questa bellissima esperienza e oggi la ricordiamo con la scultura di Cleofino Casolino”.