Quantcast

Mancano dati sui contagi: Gravina chiude scuola dell’infanzia, asili nido e sezioni primavera

Come preannunciato, il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha emesso oggi, 6 gennaio 2021, l’ordinanza sindacale numero uno con la quale viene motivata e decisa la sospensione delle attività in presenza per la scuola dell’infanzia e la sospensione dell’attività degli asili nido pubblici e privati e delle sezioni primavera.

Il sindaco quindi in virtù dell’ordinanza del Presidente della giunta regionale del Molise, esaminati i reports giornalieri dell’Asrem relativi al periodo 28 dicembre 2020 – 4 gennaio 2021 dai quali emerge che nell’ultima settimana non si è registrato sull’intero regionale una significativa riduzione della curva dei contagi, considerato anche il verbale della riunione dell’Unita di Crisi Regionale del 5 gennaio 2021 nella quale il Cse ha evidenziato la necessità di adottare anche per il periodo successivo al 6 gennaio 2021 misure di contenimento della diffusione del virus più restrittive rispetto a quelle previste per il medesimo periodo dalle disposizioni nazionali; ha adottato la decisione univoca per tutte le scuole della città di ogni ordine e grado.

Gravina con una nota del 7 dicembre scorso chiedeva anche al al Dipartimento di Prevenzione di Asrem: un focus sulla situazione epidemiologica generale nella città di Campobasso alla data di oggi e riferita al periodo temporale intercorrente dal 29 novembre al 6 dicembre 2020;   e un report giornaliero della situazione epidemiologica cittadina e su quella riguardante la popolazione studentesca delle sole scuole dell’infanzia e delle primarie ma alla missiva del sindaco non è seguito alcun riscontro.

Quindi è partita un’altra missiva il 4 gennaio, con la quale è tornato a richiedere un report sulla situazione epidemiologica cittadina ma “considerato altresì che l’ultimo bollettino Covid trasmesso all’Amministrazione comunale dalla Regione Molise, riporta la data del 22.12.2020 – si legge nella nota di Palazzo San Giorgio –  ho firmato l’ordinanza che prevede a far data dal 7 gennaio e fino al 17 gennaio, la sospensione delle attività didattiche in presenza per la scuola dell’infanzia e la sospensione delle attività per gli asili nido pubblici e privati e per le sezioni primavera.