La neve torna a fare capolino: Campobasso imbiancata nel giorno di S. Antonio abate fotogallery

Più informazioni su

La dama bianca entra in scena e lo fa con stile, rendendo fiabesco il panorama su Campobasso e dintorni. La neve è tornata a scendere abbastanza copiosa sul capoluogo e ha iniziato a imbiancare prati, auto e asfalto intorno all’ora di pranzo, quando in molti stavano gustando il pranzo domenicale di Sant’Antonio Abate. La tradizione vuole che non possano mancare nella giornata di oggi cavatelli, carne di maiale e un bicchiere di vino rosso. Senza il tradizionale fuoco che viene acceso in onore del santo patrono degli animali e vietato dalla normativa anti-covid, la nevicata ha reso più ovattati i rumori della città, ha allietato i cuori di grandi e piccini, magari un po’ anche di quelli che lavorano nonostante la giornata festiva.

Qualche criticità si è registrata nella zona industriale, storicamente la più esposta della città: già diversi centimetri si erano posati già nel primo pomeriggio nei pressi dei due centri commerciali.

Effetto fabiesco per le sei torri che troneggiano nella fontana di fronte al ‘Monforte’. In tanti si sono fermati per immortalare lo spettacolo.

Dunque, gomme termiche fondamentali per evitare brutte sorprese, soprattutto nelle rotonde.

Tutto sommato la circolazione delle auto, le poche in giro, è abbastanza tranquilla, anche se col passare delle ore il pericolo maggiore sarà rappresentato dal ghiaccio che si formerà inevitabilmente viste le temperature molto basse, che scenderanno sotto lo zero durante la notte. Nel pomeriggio sono iniziati ad entrare in azione i mezzi spazzaneve e spargisale della Sea, la società municipalizzata del Comune che si occupa della raccolta rifiuti e dello sgombero neve.

Nonostante qualche inevitabile disagio, la neve fa sempre un certo effetto, non c’è che dire.

neve 17 gennaio

Più informazioni su