Quantcast

Intervengono per un furto ma trovano due chili di marija: arrestato un campobassano

Si tratta di un giovane incensurato di 35 anni che risiede nel capoluogo e che si trovava a Roma per motivi di lavoro. Indagini in corso da parte della polizia di stato

La polizia stava lavorando al caso di un furto avvenuto in una palazzina di zona Prenestino, quando lungo le scale dello stesso condominio gli agenti hanno avvertito un forte odore di marijuana.

Sospetti, accertamenti e il trillo al campanello della porta verso la quale l’odore si faceva sempre più forte. Sull’uscio un 35enne che vive e risiede a Campobasso (V.D.) ma che in quella palazzina di Roma aveva il domicilio sembra per motivi di lavoro.

La perquisizione conduce gli agenti dritti al sequestro di oltre due chili di marijuana ma anche di 8.490 euro in contanti.

Ad operare sono stati gli agenti del commissariato di Porta Maggiore, Tor Pignattara e della Sezione Volanti. La droga era nascosta in barattoli riposti su una mensola dietro a dei fili elettrici. Altra marijuana invece era conservata in alcune scatole regalo.

Invece i soldi erano nascosti in una cassaforte, in una busta su un mobile dell’ingresso e sulla scrivania del soggiorno. Portato in questura, il 35 enne è stato arrestato e portato in carcere.