Il Molise ha 17 dottori specializzati in più. Toma: “Un investimento per la nostra sanità”

Gli aspiranti camici bianchi hanno ottenuto l'idoneità dopo aver affrontato il colloquio del corso di formazione specifica in Medicina generale 2017-2020

Da domani saranno al servizio del sistema sanitario: sono diciassette gli aspiranti camici bianchi che hanno conseguito l’idoneità alla funzione di Medico di medicina generale del Servizio sanitario nazionale. Una buona notizia per un settore da anni in affanno a causa della carenza del personale.

Oggi – 27 gennaio – hanno superato il colloquio finale (che si è svolto in videoconferenza per via della pandemia in atto) del corso di formazione specifica in Medicina generale 2017-2020, gestito dalla Regione Molise, conseguendo l’idoneità. Sono pertanto disponibili per le esigenze di assistenza territoriale del Sistema sanitario regionale.

“Nella situazione attuale che fa registrare una grave carenza di personale medico – afferma il presidente della Regione Molise Toma – diciassette medici specializzati rappresentano un importante investimento per il nostro Servizio sanitario. A loro giungano gli auguri per un carriera che sarà sicuramente dura, ma piena di soddisfazioni”.