Rischio incidenti, il Comune scaccia gli ambulanti da Piazza del Papa. Ma loro protestano: “Distrutto il nostro lavoro” sondaggio

Con un’ordinanza firmata dal sindaco Roberti lo scorso 8 gennaio, il Comune di Termoli ha vietato il commercio in forma itinerante su via America e Piazza Giovanni Paolo II per motivi di sicurezza stradale. Critica la Confesercenti: “Si penalizzano famiglie togliendo loro introiti vitali”

A partire da lunedì 11 gennaio il commercio in forma itinerante non è più permesso in piazza del Papa, in via America e strade limitrofi, a Termoli. In sostanza i camioncini della frutta, delle mozzarelle o della pizza sono costretti a trovarsi un altro posto dove vendere la propria merce. Con un’ordinanza firmata lo scorso 8 gennaio il sindaco Francesco Roberti ha vietato il commercio itinerante in quell’area. Un provvedimento criticato dalla Confesercenti Termoli e dagli stessi ambulanti, che adesso devono cercare una soluzione diversa per sbarcare il lunario e portare a casa “la pagnotta”, come si dice.

Va detto che il sindaco ha dato seguito a una nota informativa della Polizia Locale che aveva segnalato pericoli per la viabilità e la sicurezza stradale. Non c’è infatti alcun tipo di riferimento alla situazione legata all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Semplicemente, a causa di quei furgoncini di prodotti, quasi sempre alimentari, molti clienti parcheggiavano l’auto sul ciglio della strada, a ridosso della rotatoria di piazza del Papa creando pericoli alla circolazione.

Commercio itinerante vietato in Piazza del Papa: cosa ne pensi?

Loading ... Loading ...

La strada intrapresa però non è stata – come sarebbe apparso logico – quella di imporre agli ambulanti di sistemarsi in spazi più interni rispetto alla carreggiata, vista l’ampia superficie esistente sui due lati di piazza del Papa, né di multare i trasgressori che parcheggiavano in posti non consoni. Si è invece deciso di tagliare la testa al toro e togliere la piazza dalla disponibilità del commercio itinerante. Il che non vuol dire che in quell’area non si svolgerà più la fiera-mercato, che invece segue altre regole.

La decisione del Comune non è stata accolta con favore dalla Confesercenti di Termoli. “Ai commercianti non è stata data alcuna alternativa” dichiara il direttore Massimiliano Orlando. “Eppure anche chi ha scelto il commercio ambulante ha diritto di lavorare secondo regole precise e controlli sul loro operato”.

pizza ambulante piazza del papa

Orlando rileva poi l’incongruenza: proprio nel momento in cui è preferibile non sostare in luoghi chiusi, si va a rimuovere una possibilità di acquisto all’aperto. “In questo periodo segnato dal Covid-19, molti preferiscono fare acquisti all’aperto dai venditori ambulanti. Piazza del Papa poteva essere utilizzare anche con nuove regole da far rispettare e sarebbe stata certamente più sicura di altre zone”.

Un provvedimento che rischia di mandare in crisi altri lavoratori in un momento di forte crisi per gran parte del settore. “Si vanno a penalizzare ulteriormente decine di venditori che rappresentano decine di famiglie per le quali quegli introiti sono vitali”.

Fra questi c’è Antonello Cocchia, il titolare di PiZero, attività di pizzeria in forma itinerante (in foto, ndr) che rappresenta una novità degli ultimi tempi. “Ho iniziato a luglio, ho deciso di fare un investimento e puntare sul Take Away che secondo me è il futuro ma a Termoli in pochi l’hanno capito”.

Così ha deciso di acquistare un furgone con forno a legna, ha studiato le normative esistenti e ha scelto di proporre un prodotto di grande richiamo ma a prezzi concorrenziali, non avendo le spese fisse di affitto, bollette e quant’altro. “Mi sono informato bene sulla legge esistente e i decreti successivi. Ho ricevuto diverse visite delle forze dell’ordine ma a parte qualche incomprensione all’inizio, non ho avuto problemi. Stavo lavorando in tranquillità e devo dire che mi stava anche andando bene”.

Antonello confessa che “rispetto a quest’estate ho avuto un’impennata di clienti fra ottobre e novembre. La gente ormai preferisce ordinare la pizza, ritirarla e andare a mangiare tranquillamente a casa. Di recente i miei clienti attendevano addirittura in auto il loro turno, quindi nessun problema di assembramento, di pulizia o altro”.

È solo colpa degli automobilisti indisciplinati? “Non capisco, per me è stata una doccia fredda. Io ho investito in questa attività, sapevo che a Termoli il commercio itinerante era vietato solo sui lungomare e in via Corsica. Così mi hanno tolto il posto che ritenevo più consono”.

pizza ambulante piazza del papa

Non sarebbe bastato assegnare degli spazi, più distanti dalla sede stradale? “Ma io sono pronto anche a pagare l’occupazione del suolo pubblico ed è quello che dirò in Comune quando andrò a chiedere spiegazioni”. Ma un altro posto non c’è? “Non so, io faccio street food, ho un furgone anche abbastanza grande, non posso stare ovunque”.

E dalle parti del cimitero? “Ci sono già stato, ma onestamente nel commercio la visibilità conta tantissimo e lì non è lo stesso. Molta della mia clientela l’ho conquistata grazie al posto che occupavo”. Poi aggiunge: “Ho chiamato al comando della Polizia Municipale ma non mi hanno saputo dare spiegazioni o alternative. Anzi, hanno detto che sembrava strano anche a loro”.

 

Sondaggio

Commercio itinerante vietato in Piazza del Papa: cosa ne pensi?

Loading ... Loading ...