Fusti di solventi e cisterne interrate: sequestrati rifiuti speciali vicino zona protetta. Due denunce

Operazione del Roan con polizia Municipale e tecnici comunali: scoperta e sequestrata discarica abusiva di rifiuti speciali su terreno di una ditta di estrazione sabbia e ghisa. Denunciati alla Procura i due responsabili.

Più informazioni su

Rifiuti speciali abbandonati in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e inoltre vicina all’Oasi Lipu, riserva naturale regionale. Rifiuti pericolosi tra cui materiale edile di scarto, mattoni e laterizi vari, ma anche pneumatici, elettrodomestici rotti e pezzi di autoveicoli. Ma soprattutto fusti di vernici e solventi ormai deteriorati, arrugginiti e perforati il cui liquido è filtrato nel terreno. E poi cisterne e serbatoi danneggiati di carbolubrificanti che in parte erano stati interrati, quasi un tentativo per celarli alla vista.

Questo quello che i militari del Roan di Termoli hanno trovato e sequestrato in località Cerracchieta a Casacalenda, vicino Bosco Casale. Una discarica abusiva confinante con una zona protetta. L’operazione condotta dalla sezione operativa aeronavale è avvenuta in collaborazione con la polizia municipale e il personale messo a disposizione dall’ufficio tecnico comunale. Intervenuta anche l’Arpa Molise, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente.

guardia finanza sequestro discarica casacalenda

I rifiuti sono stati scoperti su un terreno a vocazione agricola di proprietà di una impresa in liquidazione che lavora nell’estrazione e nel commercio di sabbia e ghiaia. I due responsabili sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Larino e dovranno rispondere di reati ambientali in concorso.

Più informazioni su