Quantcast

Focolaio a Chirurgia: reparto ‘blindato’. Stop a ricoveri e dimissioni, garantite emergenze in Ortopedia

La direzione sanitaria ospedaliera ha deciso di 'blindare' il reparto dove si è sviluppato un focolaio di grosse proporzioni. Le emergenze-urgenze saranno dirottate nel reparto di Ortopedia dello stesso ospedale.

Alla fine la decisione presa è stata quella di ‘blindare’ il reparto di Chirurgia del Cardarelli, dove è divampato un focolaio che ha coinvolto circa 30 tra pazienti e operatori sanitari. Lo aveva chiesto a gran voce lo stesso primario, il dottor Cecere, e alla fine il direttore sanitario dell’ospedale ha stabilito che chiusura fosse.

Dal reparto di Chirurgia non si entra e non si esce. Non verranno dimessi i pazienti attualmente ricoverati, né potrà entrare alcuno in reparto. I ricoveri programmati sono sospesi perché deve essere ridotta la disponibilità dei posti letto. Quanto alle situazioni di emergenza-urgenza, i soggetti in questione saranno ricoverati nel reparto di Ortopedia, area Covid free. Lunedì 11 gennaio – come anticipato ieri a Primonumero dal Dg Asrem Florenzano – verrà fatto il punto della situazione nel corso dell’audit organizzativo convocato dalla direzione dell’Azienda sanitaria regionale.

Il primario del reparto aveva paventato la denuncia in Procura per ‘epidemia colposa’.

Trenta positivi in Chirurgia, il focolaio del Cardarelli raddoppia. Il primario chiede la chiusura del reparto

Rischio epidemia colposa al Cardarelli, “intervenga la Procura”. Carabinieri in Regione per acquisire atti sul Vietri