Quantcast

Evade dai domiciliari il dipendente del San Timoteo ‘assenteista’: beccato sulla SS16 con un coltello a serramanico

A un posto di blocco è stato fermato dai carabinieri e denunciato. L'uomo era stato arrestato lo scorso 21 dicembre per truffa e interruzione di pubblico servizio

È evaso dai domiciliari il 62enne di Campomarino dipendente Asrem arrestato prima di Natale per truffa aggravata e interruzione di pubblico servizio. L’uomo è stato però fermato a un posto di blocco e trovato in possesso di un coltello a serramanico senza una adeguata giustificazione.

Si tratta della stessa persona arrestata dai carabinieri lo scorso 21 dicembre per assenteismo e truffa, visto che secondo le indagini si era assentato dal posto di lavoro all’ospedale San Timoteo di Termoli dopo aver timbrato il cartellino in numerose occasioni tra il febbraio e il maggio del 2020, proprio nel periodo di grave emergenza del Lockdown per il diffondersi del contagio da coronavirus.

Timbrava il cartellino e abbandonava l’ospedale nei mesi del lockdown: in manette dipendente assenteista

Per questo da poco più di due settimane l’uomo era costretto agli arresti domiciliari, ma li ha palesemente violati. Infatti i Carabinieri della stazione di Campomarino lo hanno fermato a un posto di blocco lungo la Statale 16.

L’uomo era alla guida di un’auto e dalla successiva perquisizione operata dai militari è emerso che il 62enne portava con sé un coltello a serramanico del quale non ha saputo fornire giustificazione. L’arma gli è stata sequestrata.

coltello serramanico

Per lui è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino per i reati di evasione e porto illegale di coltello. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato ricondotto nella propria abitazione dove è tuttora agli arresti domiciliari.