Quantcast

Il sindaco di Termoli chiude tutte le scuole fino al 10 febbraio: “Focolai in 5 Istituti”

Lezioni in didattica a distanza a partire da lunedì 1. Solo negli ultimi giorni in città si sono registrati oltre 35 nuovi casi positivi

Le scuole di Termoli saranno chiuse e le lezioni andranno avanti tramite didattica a distanza da lunedì prossimo 1 febbraio e fino a mercoledì 10 febbraio compreso. Lo ha deciso il sindaco di Termoli Francesco Roberti, a causa del forte aumento dei contagi da coronavirus Sars-Cov-2 che sta coinvolgendo in particolare il mondo scolastico.

sanificazione scuole termoli novembre

Soltanto negli ultimi due giorni sono stati oltre 35 i casi segnalati di positività in città e molti riguardano gli istituti scolastici. Da segnalare per altro che molte classi erano già in Dad da qualche giorno.

“Si comunica che da lunedì prossimo 1 febbraio 2021 e fino a mercoledì 10 febbraio 2021 compreso sarà attivata la didattica a distanza per tutte le scuole di ordine e grado della città” si legge in una nota del Comune di Termoli.

sindaco roberti termoli

“La decisione si è resa necessaria a causa dell’aumento di casi di contagio da Covid-19 che coinvolgono anche diversi Istituti Scolastici.

L’amministrazione comunale e il sindaco Francesco Roberti, sentito l’Ufficio Scolastico Regionale, i Dirigenti Scolastici e i vertici dell’Asrem, hanno ritenuto di adottare la decisione per monitorare al meglio la situazione in stretta collaborazione con l’Asrem che avrà tutto il tempo necessario per processare i tamponi collegati ai casi già evidenziatisi e verificare in che modo il contagio si è diffuso. Da lunedì mattina si riunirà nuovamente il Coc in seduta permanente per decidere nuove azioni da adottare al fine di contenere la diffusione del contagio”.

“Stiamo seguendo la situazione dei contagi – ha detto Roberti in un video messaggio alla popolazione -. Ci aspettavamo un picco fra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio. Incrociando i dati dei report che ci manda giornalmente l’Asrem e quelli degli istituti scolastici a Termoli abbiamo avuto circa 60 contagi nell’ultima settimana e ci sono 5 cluster negli istituti scolastici: allo Scientifico, all’Alberghiero, all’Omnicomprensivo di Difesa Grande e in scuole paritarie dell’Infanzia. Questo ci induce a sospendere la didattica in presenza per un po’ di tempo”.

Quindi ha aggiunto: “Abbiamo notato che per ogni ragazzo positivo, poi risultava positiva tutta la famiglia. C’è anche un altro problema perché sulla costa ci sono dei cluster a Campomarino e siccome c’è molta mobilità sociale fra Termoli e Campomarino, abbiamo deciso di chiudere le scuole anche se questo non vuol dire che la scuola sia il focolaio. Il più delle volte sono i genitori che sul posto di lavoro rimangono contagiati lo trasmettono ai propri figli”.

Roberti ha poi respinto al mittente possibili polemiche relative alla mancanza di controlli. “Non è una questione di mancanza di controlli, ormai è un anno di pandemia e sappiamo bene qual è la situazione, è un problema di moralità da parte di ognuno di noi, di buon senso e del rispetto delle regole. È un momento particolare e ci si aspettava questa terza ondata”.