Candellori show: due gol per far volare il Lupo. Blitz a Genzano e vetta a -1

La mezzala realizza una splendida doppietta colpendo nei primi minuti del primo tempo e della ripresa. I rossoblù potrebbero dilagare ma sprecano molto. Espulso per i laziali Di Cairo per doppia ammonizione, i locali pericolosi soprattutto sui calci piazzati e in contropiede. E’ la prima vittoria del 2021.

Il Campobasso torna a vestire i panni del corsaro ed espugna Genzano rilanciandosi in classifica e dopo i due pareggi consecutivi contro Vastese e Real Giulianova. La vittoria mancava in generale dal 23 dicembre, quella in trasferta addirittura dalla prima giornata. Mattatore del mercoledì Kevin Candellori, autore di due gol splendidi all’inizio dei due tempi. Tante le opportunità non concretizzate nella seconda frazione, con qualche rischio corso su alcune ripartenze laziali.

 

I Lupi partono col piglio della grande squadra e già dopo un minuto vanno a un passo dal vantaggio con Vanzan, respinge un difensore sulla linea. La pressione iniziale porta all’1-0: Brenci serve Cogliati che fa velo per Candellori che a sua volta scarica a rete. Meglio di così non si poteva partire.

 

Al quarto d’ora la risposta veemente dei laziali con la conclusione di Oggiano che dal limite coglie la traversa. L’Albalonga si fa più intraprendente prendendo a tratti le redini del centrocampo. I rossoblù faticano a tenere palla. Al minuto 23 il tentativo di Magliorchetti viene neutralizzato a terra da Raccichini, mentre su cross di Bontà, Vitali non ci arriva per pochi centimetri. Proprio prima del riposo grandissimo rischio corso dai campobassani sul tiro ravvicinato di Oggiano che però va alle stelle. Poi Menna recupera alla grande su Cardella lanciato a rete.

 

La ripresa è subito spettacolare. Vittorio Esposito batte una bella punizione che sfiora il palo su deviazione della barriera. Sul susseguente angolo, respinta corta della difesa di casa, Candellori di controbalzo realizza con una botta incredibile. Campobasso che attacca, Albalonga in ginocchio. Poco dopo Cogliati si mangia il 3-0 da posizione più che favorevole in piena area, il portiere respinge. E ancora Cogliati pericolosissimo sul filo del fuorigioco, sinistro debole.

campobasso calcio candellori

 

A sorpresa, al 64’ Cardillo dimezza incornando su punizione di Van Ransbeek. Nella circostanza, il giocatore è sembrato troppo solo ma il tutto è partito da un fallo di Martino molto dubbio. Una fase in cui i laziali riprendono coraggio e in contropiede Magliorchetti non inquadra la porta per questione di millimetri. Brividi.

 

La partita è viva, piena zeppa di capovolgimenti di fronte. Su uno di questi, Esposito si divora il 3-1 a botta sicura, il portiere gli dice no, poi calcia sull’esterno del palo. E ancora più nitida è l’occasione non sfruttata al 79’ da Caricati che spedisce in curva da due passi. Poi l’episodio che tiene fermo il gioco per sei minuti: Di Cairano, già ammonito, commette fallo da secondo giallo. Ma per l’arbitro si tratta della prima infrazione.

 

Proteste veementi dei rossoblù che chiedono l’intervento dei due assistenti: il secondo conferma la tesi del Campobasso e invita l’arbitro a espellere il giocatore. Ecco perché sono dieci i minuti di recupero, al quarto dei quali Candellori sfiora la tripletta su assist di Esposito. Non accade più nulla, si può festeggiare al triplice fischio di Burlando di Genova.

 

CYNTHIALBALONGA             1

CAMPOBASSO                      2

CYNTHIALBALONGA: Santilli, Mazzei, Pace, Di Cairano, Gagliardini, Santoni (57’ Carruolo), Panaioli (57’ Cardillo), Van Ransbeeck, Cardella, Oggiano (96’ Capogna), Magliorchetti (91’ Di Vico).

ALL.: Mauro Venturi

CAMPOBASSO: Raccichini, Martino, Vanzan, Brenci, Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati, Esposito (95’ Tenkorang), Vitali (36’ Caricati).

ALL.: Mirko Cudini

ARBITRO: Francesco Burlando di Genova

Assistenti: Dell’Isola di Sapri e Aletta di Avellino.

MARCATORI: 6’ e 48’ Candellori (C), 64’ Cardillo (A).

Note: espulso all’80’ Di Cairano per doppia ammonizione. ammoniti Di Cairano, Pace, Mazzei, Magliorchetti, Santoni (A), Bontà, Menna, Raccichini (C). Gara giocata a porte chiuse.

Foto SS Campobasso Calcio