Altre vittime in Rianimazione: non ce l’hanno fatta due uomini, di Petacciato e Colli al Volturno. Comunità in lutto

Stanotte è spirato un 71enne di Petacciato, molto conosciuto in paese. Inoltre ieri è deceduto un 61enne della piccola comunità pentra, ma inspiegabilmente di lui non c'è traccia nell'ultimo bollettino dell'azienda sanitaria regionale

Più informazioni su

    Il bilancio si aggrava di giorno in giorno. Tra ieri e stanotte, oltre al decesso ufficialmente comunicato dall’Asrem (una donna di 76 anni di Jelsi spirata in Malattie Infettive), sono morte altre due persone a causa delle complicanze del Covid-19. Due uomini, ambedue deceduti nel letto del reparto di Rianimazione dove erano ricoverati da qualche settimana.

    Si tratta di un uomo di 61 anni, di Colli al Volturno e molto conosciuto in paese per via della sua pregressa attività lavorativa, e di un uomo di 71 anni di Petacciato, anche lui molto conosciuto nella sua comunità. Due comunità in lutto, sconvolte dalla prematura dipartita dei due.

    È morto stanotte l’uomo di Petacciato, persona molto nota anche perché in passato era stato dirigente e responsabile tecnico della SIAI Fornace di Petacciato Marina. Non è il primo lutto – causa Covid – che segna la comunità bassomolisana dove già a dicembre – a seguito del divampare di un grosso focolaio – erano morte due persone. Ma in totale a Petacciato sono 5 finora le vittime del virus (di cui una deceduta fuori regione).

    Ed è morto ieri un uomo di Colli al Volturno ma, inspiegabilmente, di lui non c’è traccia nel bollettino Asrem che ogni sera riporta (anche) le vittime delle ultime 24 ore. Anche in questo caso la sua morte ha lasciato interdetti e addolorati gli abitanti della sua piccola comunità, nella provincia pentra.

    Salgono così a 258 le vittime col Covid 19 in Molise dall’inizio dell’epidemia, numero che supera quello ‘ufficiale’ Asrem che si ferma (dato di ieri sera) a 249.

    Più informazioni su