Accoltellato davanti al bar: è in prognosi riservata. L’aggressore denunciato per lesioni

Non è in pericolo di vita ma resta ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli di Campobasso il 40enne residente a Riccia che è stato colpito con un coltello da un conoscente, in pieno giorno, davanti al bar.

L’aggressore, invece, è stato identificato dai carabinieri che lo hanno denunciato a piede libero per il reato di lesioni. Ma le indagini sono in corso e sugli accertamenti che i militari della Compagnia dei carabinieri di via Mazzini in collaborazione con i colleghi della stazione di Riccia non trapela nulla.

Al momento gli unici elementi sono quelli riconducibili a quanto raccontato dai testimoni. Che hanno parlato dei due uomini davanti al bar che si trova poco distante dalle postazione del 118 e del poliambulatorio quando, l’aggressore ha tirato fuori il coltello e ha iniziato a colpire il 40enne.

Quindi l’allarme e l’arrivo dell’ambulanza che ha portato il ferito in ospedale dove si trova ricoverato tuttora. E subito l’avvio delle indagini da parte dei carabinieri che stanno scandagliando la vita dei due. Ogni elemento potrebbe essere utile a capire il movente dell’aggressione. Aspetti che insieme alla prognosi potrebbero anche modificare la misura adottata nei confronti dell’uomo.