19 gennaio – Muoiono altri 2 anziani, tasso di positività al 6.3%. Scendono i ricoveri, 9 dimessi da Malattie Infettive

Una donna di 87 anni di Riccia e un 93enne di Sant'Elia a Pianisi sono spirati oggi, 19 gennaio. Il bollettino dell'Azienda sanitaria regionale riferisce anche di 54 nuovi contagi, con il tasso di positività che si attesta al 6,35%. Calano i ricoveri al Cardarelli di Campobasso, appena 9 i guariti

In Molise ci sono 1143 persone attualmente positive al Sars-Cov-2, in aumento rispetto a ieri quando erano 1100 (causa pochissimi guariti odierni).

DUE DECESSI NEL REPARTO DI MALATTIE INFETTIVE
Salgono a 246 le vittime del Covid-19 in Molise dall’inizio dell’epidemia. Nelle ultime 24 ore l’Asrem ha certificato altri due decessi, entrambi avvenuti in ospedale nel reparto di Malattie Infettive. A perdere la vita sono stati un uomo di 93 anni di Sant’Elia a Pianisi e una 87enne di Riccia. Nella giornata di ieri i decessi erano stati 5.

GIORNATA POSITIVA SUL FRONTE RICOVERI: PIU’ DIMESSI CHE INGRESSI

Scende il numero delle persone ricoverate all’ospedale Cardarelli per l’infezione da Covid-19. A fronte di 5 nuovi ingressi infatti si contano ben 9 dimissioni.
Hanno avuto bisogno di un letto d’ospedale in Malattie infettive pazienti di Campobasso, Termoli, Capracotta e due provenienti da Case di riposo, rispettivamente Ripalimosani e Sant’Elena Sannita.
In compenso hanno lasciato il Cardarelli tre pazienti di Sant’Elia a Pianisi, due di Termoli e altri di Campobasso, Cantalupo nel Sannio, Riccia e San Giuliano di Puglia. I pazienti ricoverati al Cardarelli con Covid-19 sono ora 66: di questi, 9 sono in Rianimazione e 57 in Malattie Infettive. Ieri le ospedalizzazioni nel nosocomio del capoluogo erano 71.

54 NUOVI CONTAGI, TASSO DI POSITIVITA’ AL 6,35%

Sono state accertate 54 nuove diagnosi di positività al Sars-Cov-2 all’esito degli 851 tamponi processati nelle ultime 24 ore dall’Azienda sanitaria regionale. La città che registra il maggior numero di nuovi casi è Campobasso (9), seguito da Castelmauro (5).

Cresce inoltre il focolaio di Ripalimosani: oggi sono stati riscontrati quattro positivi in più e complessivamente in paese ci sono oltre 50 contagiati, tanto che il sindaco Marco Giampaolo ha deciso di prolungare il periodo di chiusura delle scuole. Gli studenti proseguiranno con le lezioni con la didattica a distanza.

Quattro positivi sono stati accertati anche a Bojano e Frosolone, tre a Bagnoli del Trigno. Due contagi sono stati rilevati tra i cittadini rispettivamente di Busso, Gambatesa, Macchia d’Isernia, Mirabello, Termoli e Trivento.

Un positivo in più è stato accertato ad Acquaviva Collecroce, Bonefro, Campomarino, Capracotta, Castelbottaccio, Cercemaggiore, Civitacampomarano, Ferrazzano, Larino, Petacciato, Sant’Agapito, Sant’Elena Sannita, Sepino.

OGGI POCHISSIMI GUARITI

Numero molto esiguo di guariti quello di oggi, appena 9. Sono di Fornelli (2), Termoli, Riccia, San Giuliano di Puglia, Roccasicura, Isernia, Venafro e della Rsa di Montaquila. Dall’inizio della pandemia i guariti sono 6.275 in Molise.

 

I DATI NAZIONALI

Il bollettino del Ministero della Salute riferisce oggi – 19 gennaio – di 10.497 nuovi contagi accertati sulla base di 254.070 test (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Le vittime sono 603. Il tasso di positività è al 4,1%, in calo rispetto al 5,6% di ieri (-1,5%) quando i contagi erano 8.825 su 158.674.

Diminuiscono (-57) i pazienti in terapia intensiva. Anche i pazienti nei reparti ordinari sono in calo (- 185 unità rispetto a ieri).