Quantcast

Forte terremoto in Croazia, scossa avvertita anche in Molise

La scossa di terremoto, di livello superiore a 6 — secondo i dati preliminari — avrebbe avuto come epicentro una zona a un centinaio di chilometri da Zagabria. Avvertita anche a Campobasso e Termoli, dove alcuni cittadini residenti ai piani più alti hanno notato i lampadari oscillare.

Un terremoto molto forte si è verificato poco fa in Croazia. La magnitudo si aggira intorno ai 6,4 gradi della scala Richter e si spera non abbia provocato vittime oltre che danni, già riscontrati ieri a causa di un’altra scossa (del 5,2) sempre nella stessa zona dei Balcani, a 44 chilometri a sud-est di Zagabria, precisamente nei dintorni della città di Petrinja.

Una scossa avvertita addirittura da Gorizia a Bari, in tutta la fascia adriatica dell’Italia. Anche alcune persone che vivono ai piani alti dei palazzi di Campobasso, Termoli, di altre zone del Basso Molise, l’hanno sentita abbastanza distintamente. Il movimento dei lampadari ha creato giustamente qualche momento di panico.

“Si tratta probabilmente della stessa sequenza di ieri, quando ci sono state scosse fino a magnitudo 5 – ha dichiarato all’Agi Alessandro Amato dell’Ingv – e purtroppo il versante adriatico propaga con molta intensità, quindi non sorprende si sia avvertito nel nord est italiano e anche al Centro”.

I danni sarebbero ingenti, con tetti crollati, facciate danneggiate e interi palazzi distrutti. Non ci sono al momento notizie di vittime. Come detto, la scossa è stata avvertita in tutto il Nord Est dell’Italia, dal Veneto al Friuli Venezia Giulia alla Romagna. Moltissimi sui social hanno scritto da Milano, Trieste, Venezia, Bergamo, addirittura Bari. Il terremoto è stato anche avvertito in Serbia e Bosnia.

Più informazioni su