Quantcast

Sorpreso in giro per la città ma era positivo: denunciato per violazione della quarantena

L'uomo, un 51enne di Campobasso, è stato 'beccato' dagli agenti della Polizia Ferroviaria mentre percorreva il sottopasso che da piazza Cuoco conduce in via Novelli. Si era allontanato dalla propria abitazione vìolando il provvedimento di isolamento domiciliare disposto dall'Asrem

Invece di stare a casa e rispettare l’isolamento domiciliare dopo essere risultato positivo al nuovo coronavirus ha pensato bene di fare un giro per la città. Ma è stato beccato dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Campobasso mentre percorreva il sottopasso ferroviario che da piazza Cuoco conduce in via Novelli probabilmente proprio per sfuggire a possibili controlli.

Però l’uomo, un 51enne del capoluogo, non è riuscito nel suo intento.

Il fatto è avvenuto due sere fa, lo scorso 17 dicembre, quando il 51enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria dal personale della Polfer di Campobasso impegnata nei controlli volti a prevenire comportamenti non in linea con le misure di contenimento dell’attuale emergenza epidemiologica provocata dal covid disposti dal questore della provincia di Campobasso Giancarlo Conticchio, nonché sulla base delle direttive impartite dal Dirigente del Compartimento Polizia Ferroviaria di Bari.

Stava transitando nel sottopasso pedonale della stazione ferroviaria quando, alla vista dei poliziotti della Polfer, ha cercato di allontanarsi frettolosamente per eludere il controllo. Gli agenti insospettiti da tale comportamento, lo hanno raggiunto e a seguito degli accurati e minuziosi accertamenti, hanno appurato che l’uomo, positivo al nuovo coronavirus, si era allontanato dalla propria abitazione, violando il provvedimento di isolamento domiciliare disposto dall’Asrem.

Quindi è scattata la denuncia riferita dalla Questura oggi, 19 dicembre, all’indomani dell’annuncio del Governo della nuova stretta in vigore durante le festività natalizie in base alle misure previste nel nuovo dpcm. Senza dimenticare che nei prossimi giorni saranno aumentati i controlli delle forze dell’ordine sulle strade e nei luoghi di maggior afflusso dei viaggiatori (stazioni ferroviarie e terminal degli autobus) per verificare il rispetto della normativa.