Quantcast

Positivi quattro vigili urbani, altri in isolamento: tamponi a tutti e personale ridotto all’osso sotto le feste

Preoccupa la situazione sanitaria al Comando della Polizia municipale di Campobasso dove sono emersi quattro casi positivi e altri sono in isolamento precauzionale. Dopo la sanificazione e i tamponi su tutti i vigili in servizio resta il problema dell'organizzazione dei turni di lavoro a personale ridotto durante il periodo natalizio. Tra i nuovi compiti anche il controllo su eventuali assembramenti quando questi avvengono sul territorio comunale.

Quattro agenti della Polizia municipale di Campobasso hanno contratto l’infezione da Coronavirus. Altri quattro sono in isolamento domiciliare in via precauzionale. C’è un cluster che desta grande preoccupazione al Comando di via Toscana, dove si è ridotto all’osso il già scarso personale in servizio composto da meno di una quarantina di vigili urbani.

Un lavoro, il loro, che li mette a contatto con tante persone, in strada ma anche negli uffici. Precauzioni, protezioni e protocolli non sono bastati però a metterli al riparo dal virus Sars CoV-2 e ora si teme anche per la diffusione tra le loro famiglie. La scorsa settimana tutto il Corpo della città di Campobasso si è sottoposto al tampone a seguito dell’accertamento dei primi due casi. In più i locali sono stati sanificati come pure le automobili utilizzate dagli agenti durante il servizio che avviene generalmente in coppia.

L’assessore comunale con delega alla Municipale, Simone Cretella ha fatto sapere che l’assenza di otto persone “pesa sull’organizzazione dei servizi di controllo e vigilanza del territorio” ma anche che “grazie a un innegabile spirito di sacrificio per adesso si sta riuscendo a garantire il corretto operato dei nostri agenti”.

E’ innegabile, e anche inevitabile, che i circa trenta vigili rimasti siano sotto stress soprattutto in un periodo caotico come quello prenatalizio: controllo sulla mobilità e la sicurezza stradale, incidenti, commercio abusivo sono solamente alcuni dei loro compiti che sono, in realtà, numerosissimi. E la pandemia non ha fatto che dare ulteriori responsabilità agli agenti che fino alle 20 (in alcuni giorni anche fino alle 22) devono correre da una capo all’altro della città anche per le segnalazioni dei cittadini sugli assembramenti.

Se Polizia e Carabinieri, infatti, sono deputati all’ordine e alla pubblica sicurezza dopo le 2o, durante il giorno spetta ai vigili urbani il controllo del territorio di Campobasso (salvo casi di emergenza o più gravi in cui necessitano del supporto delle altre forze dell’ordine).