Litiga con lo zio e gli spacca un bastone in testa: 35enne denunciato, vittima in ospedale

Il 35enne aggressore dovrà rispondere di lesioni gravi mentre il 60enne se l'è cavata con 20 giorni di prognosi

Ha spaccato un bastone in testa allo zio e poi se n’è tornato al lavoro nei campi mentre la vittima 60enne perdeva sangue. L’autore dell’aggressione è un 35enne, che ora dovrà rispondere di lesioni gravi. Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi a Santa Croce di Magliano.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’uomo si era recato in campagna per utilizzare un rimorchio appartenente alla sua famiglia. Una volta giunto al deposito tuttavia, il 35enne ha scoperto che il mezzo agricolo era già stato prelevato dallo zio che ne rivendicava l’uso.

A quanto pare però questo episodio è stato soltanto la goccia che ha fatto traboccare il vaso, dato che i rapporti tra i due erano già deteriorati per contrasti avvenuti in passato. Così il prelievo del rimorchio non è stato altro che la miccia capace di accendere la furia del 35enne. Ne è nata una lite subito degenerata, dato che l’uomo ha preso un bastone e ha colpito lo zio 60enne, spaccandoglielo in testa.

bastone carabinieri santa croce

Un familiare ha allertato il 118 e i carabinieri che in pochi minuti hanno raggiunto la zona di campagna. I militari hanno trovato il 35enne mentre continuava il lavoro nei campi, incurante della grave ferita riportata dallo zio. Lo hanno quindi condotto in caserma dove sono state effettuate le formalità di rito per la denuncia e la segnalazione alla Procura della Repubblica di Larino.

La vittima è stata invece trasportata in ospedale con urgenza ed è stata dimessa soltanto dopo le necessarie cure e 20 giorni di prognosi.