L’incendio all’antica villa Guacci è doloso ma è partito dal sottotetto: giallo sulle cause

I vigili del fuoco hanno terminato i rilievi all’interno della struttura che ha preso fuoco sabato sera. L’immobile è sotto sequestro, tra le ipotesi anche quella dell'atto volontario

Più informazioni su

Incendio di natura dolosa: è questa la pista principale che seguono gli operatori del Niat dei Vigili del fuoco. Che ieri hanno terminato i rilievi all’interno dell’antica villa Guacci che si trova in via Delle Frasche  e via San Giovanni a Campobasso.

Il rogo è stato segnalato attorno alle 19 di sabato sera e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare diverse ore per spegnere le fiamme che hanno distrutto gli interni e la copertura dello stabile.

Vigili del fuoco polizia municipale Campobasso via delle Frasche villa fuoco

E proprio dal sottotetto sarebbero partite le fiamme. Dunque questo sarebbe il primo elemento che suscita dubbi e domande. Perché sì, qualche residente ha raccontato di incursioni all’interno dell’immobile da parte di alcuni ignoti, probabilmente senza dimora, soliti ripararsi all’interno della struttura. Ma non ci sarebbero mai state segnalazioni tali da richiedere interventi più incisivi come per esempio accaduto nel caso dell’hote Roxy.

Vigili del fuoco polizia municipale Campobasso via delle Frasche villa fuoco

E poi se qualcuno, sabato sera, avesse scelto di ripararsi dalle temperature di questi giorni entrando nella villa, possibile che per farlo si fosse spinto fino al sottotetto?

Ipotesi che pare traballare. Ma allora cosa ha provocato quelle fiamme e soprattutto chi le ha appiccate? Visto che fra l’altro l’immobile è sprovvisto di energia elettrica?

Potrebbe trattarsi di uno sfregio mirato? Oppure di un atto vandalico?

Il nucleo di polizia giudiziaria dei Vigili del Fuoco sta ricostruendo punto per punto la dinamica dell’accaduto.

Quindi, escluso l’incendio colposo potrebbe essersi trattato di un incendio appiccato di proposito.

La procura della Repubblica, informata dei fatti, segue passo passo la ricostruzione degli eventi e gli investigatori in queste ore sono al lavoro per cercare di capire la causa del divampare delle fiamme. Per domarle i pompieri hanno lavorato per più di quattro ore, oltre ai giorni successivi per la bonifica dell’area.

Sul posto si sono recate diverse squadre dei vigili del fuoco. E due pattuglie della polizia e della polizia municipale che hanno dovuto disciplinare il traffico all’altezza dell’incrocio in via San Giovanni dove per chi doveva proseguire in via Delle Frasche è stato vietato il transito.

Più informazioni su