Quantcast

Larino piange la sua quinta vittima, muore uno degli anziani della Rsa trasferiti a Venafro

Un 92enne paziente della Residenza sanitaria assistenziale del Vietri ha perso la vita nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli

Il Molise registra un altro decesso dovuto al Covid-19, il primo riguardante la Rsa di Larino. Aveva 92 anni ed era uno dei pazienti della struttura frentana. Una di quelle persone risultate positive al Sars-Cov-2 e per questo trasferite per decisione dell’Asrem dalla Residenza sanitaria assistenziale che si trova alle spalle del Vietri alla Rsa del SS Rosario di Venafro. Ma lì le sue condizioni si sono aggravate fino al trasferito al Cardarelli e alla morte avvenuta ieri sera 13 dicembre.

“Un nuovo lutto, il quinto a causa del Coronavirus, ha colpito la nostra comunità – scrive su Facebook il Comune di Larino. Si è spento questa sera (ieri per chi legge, ndr), nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Cardarelli, Tommaso Maiorino.

L’anziano, fin dalla sua apertura viveva presso la Residenza sanitaria assistita del Vietri. Nelle scorse settimane, come altri degenti, era stato sottoposto a tampone ed era risultato positivo al Covid.

Su decisione dell’azienda sanitaria regionale insieme agli altri anziani era stato trasferito a Venafro essendo asintomatico. Qui, le sue condizioni si erano aggravate tanto da disporne il ricovero al Cardarelli dove come detto è sopraggiunta la morte. Ai figli, alle figlie e a tutti i parenti come amministrazione porgiamo le nostre più sincere condoglianze”.

Col suo decesso il conteggio dei decessi arriva a quota 166 in Molise dall’inizio dell’epidemia.