Ex calciatore del Campobasso si sente male e muore in un tabacchi. Trambusto nel centro storico

L'intervento del personale sanitario arrivato con un'ambulanza non è servito a strappare alla morte Giancarlo Barbieri. Sul posto anche gli agenti della Polizia Municipale di Campobasso che hanno transennato l'area. La morte improvvisa dell'uomo di 78 anni ha suscitato sgomento nel borgo antico del capoluogo.

Quando l’ambulanza del 118 è giunta in via Marconi, non c’era più nulla da fare: il suo cuore aveva già smesso di battere. E’ morto improvvisamente, accasciato in un tabacchi del centro storico, Giancarlo Barbieri, ex calciatore del Campobasso. Inutili i tentativi del personale sanitario di rianimarlo: l’improvviso malore, probabilmente un arresto cardiaco, non gli ha dato scampo.

Il dramma in una delle strade più affollate e frequentate del borgo antico di Campobasso dove questa mattina – 7 dicembre – si sono prontamente recati oltre ai sanitari anche i vigili urbani che hanno provveduto a transennare la piccola porzione di marciapiede che si trova davanti al punto vendita, il cui ingresso è a pochi passi da uno degli accessi a piazzetta Palombo.

In via Marconi si è subito sparsa la voce e poco dopo la tragedia si è anche capito chi fosse la vittima di quel drammatico destino: l’ex attaccante rossoblù che era molto conosciuto in città.

Infarto tabacchi via Marconi

Grande sconforto nelle persone presenti che non hanno potuto fare niente per salvargli la vita e tra tutti coloro che lo conoscevano e che lo ricordano come una persona buona e gentile. Alcuni passanti hanno assistito sgomenti alle operazioni di soccorso del personale sanitario: vani gli sforzi dei soccorritori, il cuore dell’uomo di 78 anni aveva già smesso di battere.

Sgomento e shock tra i familiari di Giancarlo Barbieri, sposato e con una figlia, fortemente scossi e provati dall’improvvisa tragedia avvenuta in quella che sembrava una giornata come tante, la vigilia dell’Immacolata concezione che ‘apre’ le festività natalizie. L’ottantenne, fra l’altro, campobassano d’adozione, aveva già perso un figlio in un incidente stradale avvenuto qualche anno fa.

25 gol in 60 partite con i Lupi: addio a Giancarlo Barbieri, centravanti di razza